Xiaomi Miband 2, recensione: è economico e funziona ma non aspettarti molto di più

Sebbene la sua rilevanza sia determinata principalmente dai suoi smartphone (c'è lo Xiaomi Mi5 di quest'anno), Xiaomi ha creato un catalogo di prodotti secondari di grande successo che uniscono prezzi molto bassi e un buon design. I braccialetti da attività sono uno degli esempi più chiari.

Xiaomi MiBand 2 è la nuova versione che completa la gamma di bracciali di quantificazione del produttore cinese. Questo modello migliora sulle versioni precedenti con l'inclusione di uno schermo OLED, la principale novità e alla quale abbiamo prestato particolare attenzione nella nostra analisi dello Xiaomi MiBand 2. Dov'è il segreto per un braccialetto con specifiche complete a meno della metà del prezzo della concorrenza? Vi diciamo nella nostra recensione, video incluso.

MiBand 2, recensione video

Dal non avere una presenza all'essere al secondo posto e poi terzo tra i venditori indossabili, solo dietro il gigante Fitbit e Apple Watch. Il motivo di questa incursione così forte in un segmento competitivo e nuovo è nel prezzo molto basso dei primi due braccialetti Xiaomi mentre copre le basi della misurazione dell'attività.

Il MiBand 2 aumenta leggermente il prezzo dei primi modelli ($ 40 con il coupon GBMI2 in Gearbest) ma nonostante tutto, offre ancora alcune caratteristiche molto interessanti in cambio di ciò che abbiamo pagato.

Come ho già detto, la principale novità del braccialetto Xiaomi MiBand 2 è l'arrivo dello schermo OLED, che si aggiunge al sensore di frequenza cardiaca del modello precedente. Come funziona MiBand 2, l'applicazione e le sue evoluzioni, il design del bracciale e l'affidabilità del sensore di impulsi di cui ci siamo occupati nella nostra analisi. E niente di meglio che iniziare con un video in cui puoi vederlo funzionare.

Design essenziale, comodo e dimenticabile

Se con il recente Fitbit Alta e altri braccialetti abbiamo visto una svolta verso l'accessorio moda in cui poter coprire più mercati e non solo quello degli atleti, con Xiaomi MiBand 2 dobbiamo parlare di nuovo di un design di base.

Il bracciale Xiaomi economico ha dimensioni leggermente aumentate per adattarsi allo schermo, ma è ancora molto comodo e leggero. Il materiale di fabbricazione del braccialetto è migliorato, ora è più flessibile in gomma, qualcosa di molto apprezzato sebbene continui a trasmettere l'idea di una finitura inferiore rispetto alla concorrenza, qualcosa che è compensata dai braccialetti colorati. Il nero è carino dimenticabile.

Xiaomi MiBand 2 è costituito da un braccialetto e un sensore, in cui sono inclusi il cardiofrequenzimetro e lo schermo.La chiusura è sicura e facile da gestire, anche se richiede un certo uso per "domare" la gomma ed eseguire questa azione più rapidamente.

Il nuovo MiBand 2 è più grande ma è molto comodo e leggero da indossare grazie alla gomma in cui è realizzato. E non abbiamo bisogno di toglierlo sotto la doccia

Xiaomi mantiene l'impermeabilità, con profilo IP67, in questo nuovo braccialetto. Significa che non ci sono problemi con pioggia o sporcizia e potrebbe persino essere immerso per mezz'ora fino a un metro di profondità. In realtà si presume che non dovremo toglierlo quando facciamo la doccia. Senza misurazione dell'attività di nuoto, è il minimo che dovremmo chiedere oggi per un braccialetto quantificante. E lì Xiaomi ha persino raggiunto il suo prezzo ridotto.

Schermo sì, ma molto limitato

La principale differenza di MiBand 2 è l'inclusione nel foglio delle specifiche di uno schermo. È stata l'evoluzione logica dopo l'aggiunta del sensore di frequenza cardiaca nella seconda generazione, che abbiamo testato alla fine dello scorso anno.

Lo schermo del nuovo MiBand 2 ha buone dimensioni e la tecnologia che utilizza è OLED. Finora tutto è corretto. Ma quando andiamo avanti con esso ci troviamo con alcuni impegni che tolgono una parte del valore di avere uno schermo per questo braccialetto che misura la nostra attività.

La più grande domanda sul MiBand 2 è se valga davvero la pena di essere visto. Poiché è attualmente in esecuzione, potrebbe essere meglio salvare la differenza con gli 1 a meno che non sia necessario utilizzarlo come orologio

Inizialmente, lo schermo può essere letto solo verticalmente, il che ha un senso delle sue dimensioni abbastanza. All'interno sembra perfetto, abbastanza nitido, ma presto ci siamo imbattuti in un grave svantaggio: non c'è regolazione dell'intensità della luminosità dello schermo, che lo rende fastidioso nella completa oscurità.

È stato abbastanza fastidioso girarsi nel letto e rilevare che spostiamo il polso e c'è una fonte di luce eccessiva e spiacevole per gli occhi. Ci è successo anche che in luoghi bui come il cinema e in cui forse vogliamo solo controllare l'ora, l'effetto è quello di una luce abbastanza potente che curiosamente non è abbastanza all'aperto, dove la visibilità è molto bassa e complicata alla luce diretta. Ciò che Xiaomi sembra aver risolto è la potenza dei LED di misurazione degli impulsi e ora, di notte, se si verifica una misurazione, non c'è luce verde potente sotto la nostra pelle.

Lo schermo si accende automaticamente quando si gira il polso se lo si indica (il rilevamento della rotazione funziona molto bene) o manualmente tramite un pulsante a sfioramento. Qui ci piace che la tecnologia touch non sia stata implementata sullo schermo stesso perché il pulsante funziona davvero molto bene e penso che semplifichi molto la gestione dello schermo, anche se non è difficile premerlo accidentalmente e che viene attivato senza volerlo a causa della sua alta sensibilità. Che fosse stato implementato in modo fisico non avrebbe avuto importanza per noi.

Lo schermo del MiBand 2 non viene utilizzato, ha problemi di visibilità all'esterno e quando siamo al buio è abbastanza fastidioso

Ciò che lo schermo mostra quando si preme il pulsante a sfioramento possiamo decidere tramite l'applicazione. Al massimo possiamo indicare che ad ogni tocco vengono mostrati il ​​tempo, i passi, la distanza, le calorie, la frequenza cardiaca e la batteria rimanente.

Batteria che si avvicina alla concorrenza

Bypassare l'arrivo dello schermo sui suoi precedenti dispositivi indossabili ha permesso a Xiaomi di dotarli di una batteria senza pari tra i rivali che non hanno optato per le batterie. Ma il nuovo MiBand 2 è regredito a questo proposito. Nonostante ciò, rimane eccezionale nella durata della batteria.

Nel nostro test con alcune notifiche e domande sullo schermo, che era in modalità di attivazione della rotazione del polso, abbiamo raggiunto una scarica della batteria inferiore al 10% al giorno, permettendoci di raggiungere circa 9-10 giorni di uso continuato.

L'arrivo dello schermo ha ridotto l'eccellente autonomia dei modelli precedenti ma in ogni caso rimane comunque un grande valore

È la metà di ciò che Xiaomi promette, una cifra che forse potremmo raggiungere se non utilizzassimo la misurazione del polso oltre a bloccare qualsiasi opzione o semplicemente ricorrere allo schermo. La modalità di sospensione è davvero un risparmio energetico. Ma nel nostro test, che riteniamo abbastanza adattato alla realtà della vita quotidiana con un tale quantificatore, è massimo dieci giorni.

Ciò che Xiaomi non risolve è l'obbligo di rimuovere il nucleo del bracciale per ricaricarlo. Anche se non dovrebbe essere fatto più di una volta alla settimana, è un fastidio e può a lungo andare influire sulla resistenza del braccialetto.

Per quanto riguarda la misurazione della frequenza cardiaca, non è ancora uno dei più precisi sul mercato, ma può valerne la pena in tempo. È una misurazione molto veloce e bastano pochi secondi per eseguire quella misurazione. Ma non è una misurazione continua, che ti aiuta a risparmiare molta batteria ma ci lascia senza i dati di pulsazione medi durante il giorno che alcuni utenti potrebbero desiderare per il loro quantificatore. E se vuoi prendere sul serio la misurazione della frequenza cardiaca durante l'allenamento, non pensare a questo modello Xiaomi.

Applicazione che procede correttamente

Sebbene MiBand 2 abbia uno schermo, l'applicazione MiFit è il luogo reale in cui i dati raccolti dal braccialetto ogni giorno dovrebbero essere rivisti. Se vuoi solo raccogliere passi o calorie, incluso il sonno, l'app Xiaomi è sufficiente. È ben progettato, ha una buona grafica e dati di passaggio, ma la traduzione spagnola (su iOS appare direttamente in inglese) non è sintonizzata al 100% nella versione Android. Ci sono pezzi che mescolano lo spagnolo con l'inglese ma è più completo che in iOS almeno in applicazioni di terze parti compatibili.

La sincronizzazione, sia su Android che su iOS, è talvolta pesante. Il rilevamento dell'attività è automaticamente limitato a camminare e dormire. Dal primo caso per Xiaomi un'attività di camminata è solo quando facciamo 100 passi e, nel caso del sonno, la sua affidabilità non mi ha convinto. Non c'è bisogno di dirgli quando andiamo a letto, ma nei nostri test siamo stati determinati che l'ora del divano di notte stavamo già dormendo quando altri modelli come il Fitbit che abbiamo testato di recente sapevano che non eravamo ancora pronti a dormire. Il sonno non è una quantificazione semplice e qui Xiaomi ha molto spazio per migliorare lo sviluppo di algoritmi.

La parte sociale è migliorata e possiamo facilmente condividere risultati e accumulare giorni che superano i nostri obiettivi per ottenere record. È anche possibile condividere con gli amici un codice QR con il quale possono seguirci e iniziare a conoscere la nostra evoluzione.

L'applicazione è migliorata molto, ma funzioni come le notifiche di chiamate o messaggi non acquisiscono molto valore con lo schermo

Per quanto riguarda le notifiche, possiamo configurarle con e-mail, chiamate, messaggi o persino WhatsApp, ma pensando, tranne in quest'ultimo caso, di prodotti e applicazioni dello stesso Xiaomi.

Le notifiche di chiamate o whatsapp sono quelle che abbiamo usato di più e in effetti ci lasciano una vibrazione chiara quando succede, ma sullo schermo c'è solo un messaggio o un'icona di chiamata, nemmeno l'identificazione di chi è, il che la fa perdere Quasi tutto il suo valore e ci si chiede perché, oltre a vedere l'ora, lo schermo è stato incluso in questo MiBand 2. Una buona implementazione è quella di fermare la vibrazione con una chiamata, basta premere il pulsante capacitivo.

Se hai intenzione di entrare nel mondo della quantificazione con pochi dati sui passi che fai, la somma di comfort (con resistenza all'acqua inclusa) e autonomia insieme al prezzo basso è una tentazione, ma è allora che dai valore all'utilità dello schermo, L'applicazione o la precisione della misurazione della frequenza cardiaca è quando dovresti valutare altre opzioni più costose ma molto più complete se vuoi misurare la tua attività o dormire seriamente. O che rimani con i precedenti modelli Xiaomi, in cui il rapporto qualità-prezzo non ha eguali.

Il braccialetto è stato prestato per essere testato da Gearbest. Puoi ottenerlo per (40 dollari con il coupon GBMI2) Puoi consultare la nostra politica di relazioni aziendali

Mi Band 2: originale Xiaomi IP67 Smart Wristband Bracelet con schermo OLED Touchpad Cardiofrequenzimetro Pedometro Fitness Tracker per Android e IOS

Oggi in Amazon per € 23,90

Condividere none:  Scienza Analisi Divertimento 

Articoli Interessanti

add