Quali robot aspirapolvere sono compatibili con gli assistenti vocali Alexa e Google Assistant

I robot del vuoto ci accompagnano da oltre quindici anni aiutandoci nel compito di mantenere puliti i pavimenti. In quel momento hanno migliorato la loro efficienza di pulizia e ampliato la loro funzionalità (oggi troviamo modelli che scrub), ma ci hanno anche risparmiato tempo: ce ne sono alcuni che si puliscono da soli e, con il salto degli assistenti vocali dallo smartphone a casa attraverso altoparlanti intelligenti, ora possiamo anche lanciare i nostri robot aspirapolvere per pulire con comando vocale.

In questa guida all'acquisto abbiamo compilato i modelli di robot aspirapolvere che attualmente possono essere controllati con gli assistenti vocali Alexa e Google Assistant in modo nativo e in spagnolo.

L'arrivo degli smart speaker Echo di Amazon, Google Home di Google e HomePod di Apple ha portato con sé una "battaglia" nel campo dell'automazione domestica. Ed è che oltre alla corsa allo sviluppo dell'assistente più efficiente e intelligente, Amazon, Google e Apple sono immersi in un nuovo scenario in cui le alleanze con i produttori di elettronica domestica sono fondamentali per offrire un catalogo di vari prodotti per l'automazione domestica, fornendo un ecosistema robusto ai suoi utenti.

Come scegliere un aspirapolvere robot

Ma oltre a offrire la possibilità di essere controllati tramite un assistente vocale, per scegliere un aspirapolvere robot che soddisfi le nostre esigenze, aspettative e budget, dobbiamo tenere conto di altri fattori, molti dei quali possiamo scoprire guardando la descrizione del prodotto, sebbene sia l'esperienza quotidiana che ci fornisce informazioni che vanno oltre le semplici specifiche tecniche.

  • Tipo di pennello e opzione scopa. Uno dei fattori che ha il maggiore impatto sulla pulizia è la distribuzione e la quantità di spazzole. Le spazzole centrali sono consigliate per tappeti e tappeti e, all'interno di questa tipologia, le spazzole in gomma offrono generalmente prestazioni più elevate rispetto a quelle delle setole che rimuovono i residui e meno entanglement con i peli. Troviamo anche spazzole laterali per attirare detriti dagli angoli. Infine, è possibile trovare modelli con un accessorio a forma di scopa per pulire il pavimento.

  • Potenza e capacità di aspirazione. Per intrappolare polvere, capelli e detriti, è necessario che l'aspirapolvere li aspiri con forza, misurati in Pascal. Tuttavia, non tutti i produttori forniscono questi dati perché oltre alla cifra in questione, alcuni modelli con meno potenza sono talvolta più efficienti di altri.

  • Un aspetto importante di un aspirapolvere robot è il rumore, misurato in decibel. Questo suono è direttamente correlato al motore di aspirazione, ma anche ai materiali con cui è fabbricato e al suo design, alle sue ruote o se è usato per scontrarsi con ostacoli invece di evitarli.

  • Design, dimensioni e ruote: quei modelli più grandi avranno difficoltà ad accedere a piccoli spazi, ma in generale sono più completi e risolvono più facilmente ostacoli come tappeti o cavi alti. Nella sezione del design è importante che abbiano una struttura resistente a possibili impatti. È anche interessante che abbiano una maniglia per spostarci e che osserviamo il modo in cui si accede al deposito, due aspetti che all'inizio potrebbero passare inosservati ma che sono molto utili su base giornaliera.

  • Manutenzione, serbatoio e filtri di pulizia. Non tutti i robot hanno le stesse dimensioni del serbatoio, quindi dovremo svuotarli più o più frequentemente. Tuttavia, la raccomandazione generale dopo ogni pulizia è quella di svuotare il serbatoio del robot. Oltre alle dimensioni del serbatoio, è importante vedere se includono un filtro HEPA ad alta efficienza, in modo da trattenere particelle di polvere, acari e altri microrganismi, evitando così che si diffondano nell'ambiente.

  • Autonomia e sistema di ricarica: un altro aspetto importante è l'autonomia che l'aspirapolvere robot può fornirci e quanto tempo impiega la batteria a caricarsi completamente. Il tempo di ricarica di un aspirapolvere robot è in genere tra le due e le sei ore e l'autonomia varia da 60 a 120 minuti. Attenzione, un robot offre una maggiore autonomia non implica che sia in grado di pulire più superficie, in questo gli algoritmi e i sistemi di mappatura dell'ambiente sono fondamentali, il che renderà i robot più efficienti.

  • Sensori e sistema di navigazione. Mentre nelle gamme inferiori i robot del vuoto utilizzano sensori a infrarossi e sensori meccanici per rilevare ostacoli, nelle gamme superiori troviamo modelli con navigazione intelligente che utilizzano laser o telecamere che consentono loro di mappare l'ambiente e prendere decisioni in tempo reale. I muri virtuali sono uno strumento utilizzato nelle aree di accesso per migliorare il percorso, un accessorio che posizioneremo dove ci si adatta, fungendo da vero muro.

  • Al giorno d'oggi, è normale trovare robot aspirapolvere programmabili, in modo che possiamo impostare giorni e ore per la pulizia. Nelle gamme basse è anche possibile trovare modelli con telecomando che renderanno questo compito più comodo, ma la tendenza è che possiamo usarli con un'applicazione installata sul cellulare, in modo che il robot e il telefono si connettano tramite Wi-Fi. Fi. Nelle gamme superiori queste applicazioni consentono la personalizzazione dei programmi di pulizia, selezionando zone e passaggi.

Aspirapolvere robot compatibili con gli assistenti vocali (2019)

Ad oggi, questi sono i robot aspirapolvere compatibili nativamente con Alexa e Google Assistant. Se i robot aspirapolvere compatibili Siri non sono stati inclusi, è perché al momento non esiste un modello compatibile con HomeKit, quindi non possono essere utilizzati con l'assistente vocale di Apple.

iRobot Roomba i7 +

IRobot Roomba i7 + è l'ultimo robot lanciato da iRobot ed è il suo attuale top di gamma. Offre una navigazione intelligente attraverso una telecamera situata nella parte superiore, che cattura l'ambiente in cui si trova. La sua applicazione è intuitiva e ti consente di personalizzare passaggi e zone. Questo modello integra spazzole di gomma e un filtro HEPA, ottenendo un elevato livello di pulizia per essere un robot e anche farlo in modo efficiente, secondo la nostra analisi.

Una delle caratteristiche più differenziali del Roomba i7 + (1.199 euro) è la sua base, in grado di svuotare il serbatoio da solo, impedendoci di doverlo fare. Tuttavia, può anche essere acquistato separatamente, senza la base autopulente, per 899 euro.

Botvac D7 collegato

Il Botvac D7 Connected (579 euro) è il modello Neato più completo. Con il suo design a forma di D, questo robot offre una navigazione laser intelligente, che consente di mappare la casa in modo da poter scegliere quali aree pulire attraverso l'applicazione o gli assistenti Alexa e Google Assistant. Ha un pennello con uno speciale design a spirale nella parte centrale e una modalità turbo per aree particolarmente sporche e offre una gamma di 120 minuti. Per curiosità, è uno dei pochi robot compatibili con la doppia banda del router.

Roomba 980 e Roomba 981

Roomba 980 (799 euro) e Roomba 981 (731 euro) condividono il doppio sistema di rulli in gomma Aeroforce, la mappatura intelligente dell'ambiente con una videocamera integrata nella parte superiore del robot e un'applicazione con il resto della gamma 900. da cui controllarlo. Naturalmente, entrambi i modelli includono una tecnologia che rileva i tappeti per aumentare automaticamente la potenza di aspirazione. E in cosa differiscono l'uno dall'altro? Solo a colori.

Roomba 965

Roomba 965 (595 euro) è un aspirapolvere robot della gamma iRobot più alta. Come il resto della gamma 900, ha una navigazione intelligente grazie all'integrazione della fotocamera, ha due spazzole in gomma multi-superficie e può essere controllata tramite l'applicazione e gli assistenti vocali Alexa e Google Assistant.

Botvac D6 collegato

Botvac D6 Connected (729 euro) offre anche una navigazione laser intelligente, che possiamo personalizzare attraverso l'applicazione. Il D6 consente di memorizzare diversi piani nello stesso posto in modo da poter stabilire limiti di pulizia. Con una spazzola appositamente sagomata per trattenere i peli di animali domestici, la modalità turbo e un'autonomia di 120 minuti.

Botvac D5 collegato

Un gradino sotto troviamo il Botvac D5 Connected (497,62 euro), un modello con un'autonomia leggermente inferiore rispetto ai suoi fratelli maggiori e spazzole meno efficienti ma anche con mappatura intelligente al laser, controllo attraverso l'applicazione e la gestione del mappe per scegliere cosa pulire usando le linee limite.

Botvac D4 collegato

Botvac D4 Connected (529 euro) riduce l'autonomia a 75 minuti e contiene una serie di spazzole combinate. Il suo sistema di navigazione è laser, mappando l'ambiente in modo che in seguito possiamo scegliere le aree da pulire dall'applicazione.

Roomba serie e5

Nella fascia media di iRobot troviamo tre modelli compatibili con Alexa e Google Assistant con funzioni identiche e l'unica variazione di colore: Roomba e5154 (399 euro), Roomba e5158 (399 euro) e Roomba e5152 (499 euro). A differenza della serie 900, questi modelli non integrano più una telecamera per mappare l'ambiente, ma funzionano invece con sensori ottici e meccanici.

La serie e5 integra spazzole in gomma multi-superficie, particolarmente utili per la rimozione di peli, sensori di sporco, pareti virtuali ed è controllata sia dalla voce che dall'applicazione.

Roomba 891, 895 e 896

La differenza tra Rommba 891 (399 euro), Romba 895 (425 euro) e Roomba 896 (549 euro) è esclusivamente il colore. Per il resto, la serie iRobot 800 ha il sistema Aeroforce con doppio rullo in gomma multi-superficie, consigliato per case con animali domestici, sensori ottici (non ha una navigazione intelligente) e un'applicazione per controllarlo da remoto.

Botvac D3 collegato

https://www.amazon.es/Neato-Robotics-Connected-Programable-Aplicaci%C3%B3n/dp/B06XCHCC6K?th=1

Botvac D3 Connected (484 euro) è il modello più semplice all'interno della gamma Connected di Neato, che consente il controllo sia dall'applicazione che con gli assistenti vocali Alexa e Google Assistant. Ancora una volta troviamo la mappatura laser, i pennelli e i filtri più semplici dei modelli superiori e un intervallo di circa un'ora. Tuttavia, include anche due modalità di pulizia eco / turbo e ricarica rapida.

Roomba 690 e Roomba 695 (serie 690)

La serie 600 è la base di iRobot. In questa gamma non troviamo più né spazzole di gomma né navigazione intelligente, quindi la sua efficienza è inferiore a quella delle gamme più alte. Tuttavia, è composto da due spazzole di setola e una spazzola laterale e includono una parete virtuale. Roomba 671 (337 euro) e Roomba 695 (399 euro) si differenziano per colore ed entrambi possono essere controllati sia dall'applicazione che con Google Assistant e gli assistenti vocali Alexa.

Roomba 671, Roomba 676, Roomba 675 (serie 670)

Come il resto della gamma di ingressi iRobot, abbiamo a che fare con robot senza mappatura intelligente e con rulli di setole. I modelli Roomba 671 (334,11 euro), Roomba 676 (279,90 euro), Roomba 675 (229 euro) possono essere controllati sia con Alexa e Google Assistant che con l'applicazione e differiscono solo nel colore. Sono identici a quelli della gamma 690, tranne per il fatto che non includono pezzi di ricambio o un muro virtuale.

IKOHS NETBOT S15

IKOHS NETBOT S15 è un modello nella gamma di input che possiamo controllare sia con Alexa e Google Assistant, sia dalla sua applicazione WeBack. Le spazzole Integra sono doppie per migliorare l'estrazione dei capelli, includono un accessorio per strofinare e strofinare, filtro HEPA, parete virtua. Può essere controllato con entrambi gli assistenti vocali Alexa e Google Assistant, l'app e un telecomando. La tua navigazione è casuale. Per 199,99 euro.

IKOHS NETBOT S14

Con una spazzola più semplice e una minore potenza di aspirazione, IKOHS NETBOT S14 (179,99 euro) offre anche due ore di autonomia, parete virtuale e filtro ad alta efficienza. Può anche essere controllato con assistenti vocali, applicazione e telecomando.

DEALDIG 8

L'aspirapolvere robot DEALDIG 8 (€ 159,30) è il modello più economico che può essere utilizzato con un assistente vocale. È un modello entry-level i cui punti di forza sono la sua autonomia di due ore e che può essere controllato attraverso un'applicazione, dalla quale possiamo programmarla. Certo, la sua navigazione è metodica, la sua potenza di aspirazione non è molto elevata e le sue spazzole sono semplici.

Nota: alcuni dei link pubblicati qui provengono da affiliati. Nonostante ciò, nessuno degli articoli citati è stato proposto da marchi o negozi, la loro introduzione è stata una decisione unica del team di redattori.

Condividere none:  Mobile Divertimento La Nostra Selezione 

Articoli Interessanti

add