Philips Tapster, devi toccarlo

Philips ha dato un ulteriore tocco al vivavoce e oltre al design, ha presentato il suo Philips Tapster come cuffie da toccare. Sì, quando proviamo a controllare tutto senza usare il minimo, Philips ci offre di toccare e toccare.

Philips Tapster richiede un nostro tocco sulla sua delicata superficie per rispondere o rifiutare una chiamata. Una variante interessante per l'interruttore o il controllo sul cavo. Come in altre mani libere, la musica, se riprodotta nel nostro sistema, si ferma in quel momento in attesa che decidiamo se vogliamo rispondere o meno. Se lo facciamo, quando appesi, la musica ritorna dove l'abbiamo lasciata. Anche quando ci togliiamo le cuffie la tecnologia Philips Switchstream Ha il compito di mettere in pausa l'argomento e di riportarci in quel preciso momento in cui riutilizziamo le mani libere.

Il design delle cuffie non ha cercato di minimizzare il loro impatto visivo ma di renderle attraenti per gli occhi. Inoltre, sono stati costruiti ad angolo per migliorare il suono e isolare correttamente dal rumore esterno, il minimo che possiamo chiedere oggi a un sistema vivavoce.

Il sistema di cancellazione del rumore è stato migliorato in modo che Philips Tapster riconosca quando ci troviamo in una zona con molto rumore esterno o, al contrario, quando ci troviamo in un luogo in cui il sistema non deve ridurre così tanto il suono indesiderato.

Le cuffie ci offrono circa 7 ore di autonomia senza cavi e comunicano con il lettore musicale o il telefono cellulare tramite Bluetooth versione 2.1+EDR.

Maggiori informazioni | PHILIPS.

Condividere none:  Analisi Scienza Mobile 

Articoli Interessanti

add