Per me il cellulare più innovativo dell'anno è ...

Il 2018 sarà ricordato nel mondo degli smartphone come l'anno della divulgazione della notch, piuttosto che come notch necessario per Face ID, come elemento estetico alla moda. È anche l'anno in cui la doppia lente non sembra essere sufficiente e l'anno in cui sistemi biometrici come il riconoscimento facciale coesistono con la lettura delle impronte digitali sullo schermo. Quello degli smartphone è un campo in cui l'innovazione è una corsa frenetica.

Sappiamo già qual è il telefono dell'anno, ma quale terminale è stato il più innovativo nel 2018? Abbiamo chiesto agli editori Xataka quali altri telefoni sono stati testati e questo è ciò che ci hanno risposto.

OPPO Trova X

Anna Marti

Penso che il modo di farlo non sia stato il migliore, ma penso che sia un buon inizio o almeno qualcosa del tipo "si scopre che possiamo farlo." Il modulo mobile per fotocamere e riconoscimento facciale è un'innovazione a tutti gli effetti, che si rompe con i progetti e le forme di utilizzo precedenti e si avvicina allo schermo infinito (o, meglio dire, senza cornici) che i produttori sembrano perseguire, anche se come abbiamo visto Alla fine, l'analisi non finisce per essere del tutto pratica e vi è il costante dubbio che alla fine la grinta e altri fattori comprometteranno il meccanismo (o il sistema stesso, a causa dell'usura, ecc.).

Tuttavia, mi sembra una sorta di Note Edge, quel terminale che non è stato un successo o molto meno, ma che è stato il punto di svolta per il design dei flagship di Samsung e in un certo senso ha iniziato la moda per gli schermi curvi. Dopo Find X abbiamo visto Xiaomi Mi MIX 3, con un'alternativa mobile (più semplice), quindi è possibile che prima di piegare i cellulari vediamo soluzioni simili a questa da OPPO, questa è la base da cui migliorare.

César Muela

Anche se in futuro appariranno sicuramente opzioni migliori e migliori, penso che il premio per l'innovazione andrà a Oppo Find X quest'anno (999 euro). È stato un colpo sul tavolo come molte tacche dibattute e altre alternative per massimizzare lo schermo di un telefono. Il suo sistema di telecamere distribuibile è molto ingegnoso ed è anche una soluzione che preserva l'estetica ed è abbastanza intuitivo per l'utente.

Il modo in cui invecchierà o il suo prezzo sono questioni separate, ma certamente penso che la società cinese sia stata coraggiosa qui con un'alternativa così creativa.

Samuel Fernandez

Potrebbe non essere il miglior telefono di quest'anno 2018, anche se si è avvicinato al top in alcuni momenti, ma ritengo che OPPO Find X meriti il ​​titolo del telefono più innovativo dell'anno. Non ha inventato nulla che non esistesse già, dal momento che i telefoni pre-smartphone stavano già giocando nascondono la fotocamera altrove, ma il suo meccanismo automatico per nascondere e mostrare la fotocamera ha dimostrato a molti che puoi avere uno schermo ideale al 100% senza " intagli o altri tagli aberranti, anche se li stiamo normalizzando.

Potrebbe non volerci molto per verificare che il design di OPPO Find X sia penetrato nella concorrenza, perché anche se vediamo già proposte simili, il motore è tipico del marchio cinese, per ora esclusivamente. Ricordiamo sicuramente questo Find X nel corso degli anni. Forse la loro proposta rimane lì, ma non lo sarà perché non hanno provato e hanno rischiato.

José García

Anche se penso che sia stato un anno piuttosto debole in termini di innovazione negli smartphone, penso che OPPO Find X meriti una menzione speciale. Mentre quasi tutti scommettevano sul notch, l'azienda cinese voleva scappare da esso con un meccanismo che, sebbene possa avere i suoi svantaggi in termini di durata, porta qualcosa di nuovo a piacere, al punto che Xiaomi lo ha copiato (più o meno ) sul tuo Mi MIX 3.

Sto parlando della macchina fotografica a scomparsa, ovviamente. La sensazione della mano offerta da OPPO Find X quando vedi un frontale a tutto schermo simmetrico e senza cornice è una gioia ed è grazie al meccanismo della fotocamera. È un'idea che mi sembra originale, ben implementata e, a peggiorare le cose, dà buoni risultati. È un fattore differenziale che fa risaltare il terminale al di sopra dei suoi concorrenti e non fa mai male a una ventata di aria fresca nel mondo degli smartphone.

Laura Sacristan

Lasciando da parte la tripla fotocamera che Huawei P20 Pro ha introdotto e le quattro fotocamere che il Samsung Galaxy A9 incorpora (484 euro), personalmente penso che il cellulare dell'anno in termini di innovazione sia OPPO Find X.

Il produttore cinese ha optato per un curioso sistema di scorrimento motorizzato per sbarazzarsi della tacca nascondendo la fotocamera anteriore e ha optato per un avanzato sistema di riconoscimento facciale da fare senza il lettore di impronte digitali.

Con tutto ciò, questo modello raggiunge un rapporto schermo / frontale non inferiore al 93,8%. Il sistema può avere più o meno successo ma non c'è dubbio che sia innovativo. E a questo dobbiamo aggiungere che OPPO sta preparando una versione di Find X che sarà il primo smartphone con 10 GB di RAM sul mercato.

Huawei Mate 20 Pro

Pedro Santamaría

L'innovazione nel settore degli smartphone è stata molto complicata per anni. Alla fine, le differenze che fanno emergono sotto forma di software, come la fotocamera Pixel, o con miglioramenti a livello hardware. Perché cose come il sistema di telecamere retrattili Oppo Find X sono interessanti ma non aggiungono valore reale.

Per questo motivo, il Mate 20 Pro (1049 euro) mi sembra il più innovativo. L'esperienza acquisita con il P20 Pro ha migliorato una proposta con tre fotocamere posteriori che offrono nel complesso la fotocamera più versatile del momento. Quindi aspetti come lo schermo, il design e le capacità del Kirin 980 lo rendono un terminale molto rotondo.

Enrique Pérez

Il produttore che ha fatto un passo avanti quest'anno in molte sezioni è stato Huawei. Mate 20 Pro incorpora gran parte dell'innovazione che chiediamo da molto tempo e realizza anche un'esperienza molto equilibrata.

L'elenco degli aspetti differenziali è enorme: il lettore di impronte digitali è nascosto sullo schermo, è un modello super compatto, hanno una delle ricariche più veloci sul mercato con 40 W, hanno una ricarica wireless reversibile e pochi produttori possono vantarsi di avere un processore proprietario come il Kirin 980.

Oltre a queste aggiunte c'è il tema della tripla fotocamera, Huawei è riuscita a creare una tendenza e con il suo Mate 20 Pro le possibilità che abbiamo visto nel P20 Pro sono ulteriormente ampliate: zoom ibrido, modalità ritratto, fotografia notturna e grandangolo.

Non sono opzioni esclusive, ma sono riusciti a incorporarli nello stesso telefono cellulare senza che ciò sia strano per l'utente. Uno smartphone che è riuscito a diventare il miglior cellulare dell'anno è stato proprio per tutto il lavoro di ricerca dietro di esso.

JaviPas

Anche se altri l'hanno già fatto, penso che le due innovazioni più sorprendenti e utili di quest'anno siano state l'integrazione delle tre fotocamere e il sensore di impronte digitali sotto lo schermo, e Huawei Mate 20 Pro ha ben integrato entrambe le idee con un smartphone davvero completo.

Al momento né l'uno né l'altro si dimostrano migliori dei loro predecessori (l'unica fotocamera del Pixel 3 o i sensori frontali come il P20 Pro sono buoni esempi), ma è un salto interessante quando si tratta di andare oltre fotografia mobile e schermi quasi senza cornice che sono chiari punti di interesse per gli utenti.

Huawei P20 Pro

Daniel Esplá

Huawei P20 Pro (575 euro) è stato il primo a includere una tripla fotocamera e, inoltre, sotto il marchio di qualità Leica.

Come interagire tra un sensore monocromatico, un 40GB RGB e un teleobiettivo, penso che abbia segnato un prima e un dopo nella fotografia mobile. E questo, ovviamente, è valorizzare.

Iñaki Agirrezabalaga

Indubbiamente il P20 Pro, perché penso che abbia segnato la tendenza adottata dalla maggior parte dei telefoni TOP, la tripla fotocamera, e penso che sia stato il salto che ha segnato l'anno.

Oltre ovviamente a essere il primo a implementare correttamente l'IA seguendo i passaggi di Mate 10, un altro aspetto che è stato "normalizzato" sui dispositivi mobili quest'anno.

Samsung Galaxy Note 9

Antonio Ortiz

Vorrei spezzare una lancia per il Note 9 (857 euro) perché anche se sembra molto continuo ha un elemento di "mobile che ti consente di avere un'esperienza desktop senza attrito".

Ancora una volta, è un miglioramento incrementale non una grande invenzione che cambia il concetto dello scorso anno, ma penso che abbonda in quel futuro di macchina per tutto e in ogni momento che finirà per essere il telefono.

Xiaomi Mi A2

Antonio Sabán

Sebbene ci siano state molte novità nella fotografia notturna di terminali di fascia alta, per me il terminale più innovativo dell'anno è stato, senza portare meraviglia, lo Xiaomi Mi A2 (179 euro), quindi può offrire tutti i tipi di tasche.

Prima di lui, consideravo la fotografia di fascia media nell'oscurità, anche su terminali che raddoppiavano di prezzo. Dal Mi A2, la buona fotografia, quella che nel 2015 ci è sembrata molto buona per noi di fascia alta, è nelle mani di tutti per meno di 250 euro. Uno prima e uno dopo.

OnePlus 6T

Javier Penalva

In un anno in cui l'innovazione nel mondo degli smartphone non è stata travolgente e quasi tutto ruota attorno all'IA applicata alla fotocamera, con risultati che generano più dubbi delle realtà, il mio prodotto innovativo dell'anno sul cellulare sarebbe per il OnePlus 6T (549 euro).

In particolare, mantengo il suo sistema di lettura delle impronte digitali sotto lo schermo, tecnologia che funziona molto bene per essere una prima generazione e che mi ha dato i vantaggi di avere un lettore di impronte digitali sul davanti e tutto questo senza rinunciare a un design quasi senza telai.

Nota: alcuni dei link pubblicati qui provengono da affiliati. Nonostante ciò, nessuno degli articoli citati è stato proposto da marchi o negozi, la loro introduzione è stata una decisione unica del team di redattori.

Condividere none:  La Nostra Selezione Scienza Divertimento 

Articoli Interessanti

add