Recensione di Oculus Quest: il miglior visualizzatore di realtà virtuale di questa generazione è arrivato forse un po 'in ritardo

Diciamolo senza perdere un colpo. Oculus Quest è il miglior visualizzatore, qualità / prezzo, che uno può acquisire oggi. È per un aspetto cruciale, probabilmente il più cruciale in questo nuovo mezzo che è iniziato ma non è ancora decollato: il suo conforto. Oculus Quest è molto, molto comodo. E questo, nella realtà virtuale, è nuovo.

Approfondiremo presto i motivi che lo rendono così comodo; sono molteplici. Ma prima è tempo di versare una brocca di acqua fredda; ed è che Oculus Quest, per quanto buono (com'è), potrebbe arrivare un po 'tardi. E questo è il più grande ostacolo per consigliarlo, perché per usabilità e benefici è la voce ideale per qualcuno che è curioso della realtà virtuale.

Il problema di sincronizzazione, per spiegarlo rapidamente, è che questa generazione di console, l'ottava, sta per finire. Potresti pensare che la realtà virtuale abbia preso il suo percorso tecnologico, con la grande guerra di benefici tra HTC e Oculus e un vasto mercato per gli spettatori di tutte le gamme. Ma poiché il casco di maggior successo è la PlayStation VR, nonostante sia molto potente rispetto ai suoi rivali, l'evoluzione di questo mezzo è anche legata al salto generazionale. E quel salto, secondo le indiscrezioni, potrebbe essere un successo con lo spettatore che accompagna, vedremo se lanciare o meno, su PlayStation 5.

D'altra parte, il catalogo che offre Oculus è già enorme, e ovviamente ci sono molti giochi interessanti in cui bruciare ore immersi in un'altra realtà. E molto più dei giochi. Quindi è difficile dare una raccomandazione allo xatakero, per quello che siamo. Se il prurito che hai per la realtà virtuale punge molto, saltare con la Quest è un salto che non ti pentirai. Ma se la curiosità è ancora tiepida, probabilmente è meglio aspettare. Perché una volta che PlayStation fa la sua mossa, se questo è veramente un santo qualitativo, i rivali non aspetteranno.

Scheda informativa Oculus Quest

Oculus Quest

Obiettivo e risoluzione

Lenti orientabili OLED da 1.600 x 1.400 pixel

sensori

4 esterni (movimento)

Movimento

6 gradi di libertà

Sistema operativo

Basato su Android

Suono

Integrato nel mirino (nessuna necessità di cuffie)

controlli

Oculus Touch

Prezzo

449 euro (64 GB)
549 euro (128 GB)

Cuffie da gioco VR All-in-one Oculus Quest - 64 GB

Oggi su Amazon per 413,39 €

Semplicemente comodo

C'è un dettaglio dell'ergonomia che abbiamo catturato coloro che sono stati tra la spazzatura per lungo tempo. Succede raramente e definirlo non è del tutto facile. È una sensazione, normalmente tattile, quando si sente un oggetto tecnologico che si sente perfetto. È qualcosa che, per esempio, ricordo di aver provato con il controller Game Cube; A prima vista, quei pulsanti sembravano inspiegabili incomprensibili, un capriccio di design barocco. Ma al tatto si capiva perfettamente perché ogni pulsante fosse com'era.

Il dito medio cade naturalmente quando si afferrano i controlli.

L'ergonomia dei comandi è uno dei punti di forza di Quest.

Ho provato una sensazione simile quando ho toccato per la prima volta i due controlli di Oculus Quest. Posso spiegare la sensazione in tre dita, dove cadono quelle tre dita: pollice, indice e cuore. Il pollice cade sul joystick dello sterzo. L'indice sul primo trigger. E il cuore, e questo è il più sorprendente, in un secondo grilletto all'interno del joystick; prima di prenderlo, è confuso che si trovi sul lato interno e non sul lato esterno, ma quando lo si afferra, si capisce immediatamente. Inoltre, il design è così buono che il dito cade solo su quel pulsante con il gesto naturale di afferrarlo. Sembra magia.

In gioco, il controller si comporta in modo altrettanto brillante. Quattro pulsanti più il tracciamento sono più che sufficienti in VR, dove molti dei videogiochi sfruttano la traduzione del movimento one-to-one delle nostre mani per stabilire la meccanica di base. Anche il peso mi sembra ideale, quasi non si sentono nelle mani. Se l'offerta complessiva di Quest è notevole, i suoi controlli sono eccezionali.

Andiamo nel mirino stesso. La sensazione di conforto si ripete; C'è un abisso tra Oculus Go, una bella visiera in marzapane e toast, con un semplice velcro da regolare e basta, e la struttura in plastica flessibile che ti consente di regolare la missione. Inoltre, il separatore è molto apprezzato per accogliere meglio coloro che indossano gli occhiali nella realtà virtuale. Uno dei fastidi classici quando si indossano gli occhiali è regolare bene la nitidezza. In un casco ingombrante, come il PS VR, una vestibilità così essenziale è ingombrante. Con Quest è davvero veloce; l'elastico consente di trovare la posizione perfetta molto rapidamente e questi piccoli dettagli sono ciò che ti incoraggia a indossare la visiera per puro piacere.

Il telaio elastico consente una regolazione molto confortevole della visiera.

Senza cavi e senza sensori esterni. Oculus Quest è una realtà virtuale portatile.

Ma la vera rivoluzione di Quest è il tracciamento senza sensori. Ciò significa che nessun tipo di hardware esterno in modo che lo spettatore riconosca i nostri movimenti nello spazio virtuale. E questa è una differenza abissale da Oculus Go, perché ci consente di sperimentare la realtà virtuale con lo stesso grado di libertà dei sensori. Ma senza dover pulire un'area per la VR o, come nel caso di PlayStation VR, regolare una videocamera sotto la TV.

E questa caratteristica in particolare è ciò che segna la seconda sezione di questa analisi: la portabilità.

Realtà virtuale dei bagagli

Fino ad ora, non avrei mai pensato di fare un viaggio con un auricolare per realtà virtuale. Anche con il Go, che era ancora meno voluminoso di Oculus Quest, non mi è mai passato per la testa, perché il limite delle esperienze era molto più grande.

The Quest Ho già intrapreso due viaggi transatlantici, perché ci sono due giochi che mi hanno completamente agganciato: il thumper e il Super Red Hot VR. Avevo già suonato il secondo al di fuori della realtà virtuale ed è un piccolo capolavoro. La prima, che può anche essere riprodotta sul monitor, è una di quelle esperienze che danno alla realtà virtuale la sua ragione di essere.

Definisco la portabilità per lo sforzo necessario per passare una spazzatura nel vassoio dell'aeroporto. Prendere un interruttore significa aprire la custodia di protezione, posizionarla sul vassoio e ripetere l'operazione al contrario. Portarti la Quest, per backpackers come me, si riduce a tre passaggi: apri uno zaino, lascia un casco e due controlli sul vassoio, raccogli e salva. Ci vuole lo stesso, o meno, per rimettere lo Switch nella sua custodia.

Il problema che Quest può dare è la connessione al Wi-Fi. Funziona bene con quelli privati, purché il modem non sia troppo vecchio (ho avuto problemi a casa, così come con lo Switch, perché non è 5 GHz). Ma con hotel o collegamenti pubblici, di solito dà problemi di connessione. Certo, se prendi il applicazioni scaricato, perché può riprodurlo.

Nel mio caso, e anche se ammetto di averlo preso più per l'analisi che per qualsiasi altra cosa, mi sono ritrovato a ripetermi nel prossimo viaggio a Los Angeles, quando non c'era più un motivo in sé. Ed è quello che thumper e il superhot agganciare loro.

La realtà virtuale è un'esperienza a parte l'arte interattiva. È su un altro livello, senza possibilità di confronto, giocare su un monitor, sia esso portatile e desktop. Ma fino ad ora era una seccatura che non si sarebbe mai considerato di uscire di casa. La ricerca rompe quella lancia e penso che sia uno degli elementi essenziali per la democratizzazione del mezzo.

È sciocco, ma quando ho passato per la prima volta la Quest attraverso la sicurezza, i doganieri si sono fermati per chiedermi cosa fosse. Lo stesso sull'aereo. Uno dei passeggeri voleva persino provarlo. lui marketing il passaparola è e rimane essenziale. E il passaparola dove funziona meglio è per strada, dove le cose diventano comuni.

La migliore esperienza ... da adesso

Dov'è la realtà virtuale ora è riassunta in una parola: linee di scansione. Sono queste linee che riempiono l'immagine e che i clienti abituali dei giochi arcade degli anni '90 succhiano su ogni monitor. La prima volta che ho giocato alla realtà virtuale, ho sorriso a quel dettaglio visivo che non avevo ancora visto completamente rimosso (anche se è vero che non ho testato assolutamente tutti gli spettatori di fascia alta) in nessun casco. Era un ritorno al passato, il precedente a quello incontaminato Guarda che l'era Full-HD e 4K ci ha portato, per il semplice fatto che stiamo guardando uno schermo molto da vicino.

La ricerca ovviamente è in questo stesso stadio. Qualsiasi immagine, dalla schermata di caricamento agli accecanti scherzi bianchi e rosso cristallo di Super hot o la velocità terminale e la psichedelia di thumperHanno questo effetto che ci ricorda che l'immagine di fronte a noi è sintetica. Per me, e questo è puramente personale, è un effetto che mi fa piacere, più di altri come il pixel smoothing o i pixel grezzi.

Ma in ogni caso, eccoli lì. È lui Guarda dell'attuale realtà virtuale.

Cosa succede se improvvisamente PlayStation 5 offre un salto di qualità radicale? Cosa succede se improvvisamente blocciamo un mirino e troviamo una qualità dell'immagine simile a quella di una TV 4K? Bene, ciò che accade è che avremo la sensazione che la nostra Ricerca, durante la notte, sia diventata obsoleta. È futuristico, è molto chiaro. Ma è un po 'inverosimile e molto prossimo futuro.

È curioso che l'unica talpa che trovo Quest, a parte i suoi problemi con il Wi-Fi, non dipende affatto da ciò che è, se non da ciò che non può più essere. Ma è ciò che accade con le periferiche che vengono rilasciate quando un ciclo di hardware. Forse se raggiungiamo quel paradigma streaming Ciò promette così tanto nel 5G, arriva un momento in cui questo tipo di considerazioni è superfluo, perché il cuore e la mente che muovono le nostre esperienze galleggiano nel cloud. Ma, al momento, quando si effettua un investimento è necessario tenerne conto.

Ci sarà più realtà virtuale nella prossima battaglia per console. Tuttavia, la cosa più sensata è aspettare.

Cuffie da gioco VR All-in-one Oculus Quest - 64 GB

Oggi su Amazon per 413,39 €

Cuffie da gioco VR All-in-one Oculus Quest - 64 GB

Oggi in Amazon per 413,39 €

Cuffie da gioco VR All-in-one Oculus Quest - 128 GB

Oggi in amazon per € 549

Condividere none:  Mobile La Nostra Selezione Scienza 

Articoli Interessanti

add