Logitech MX Master, analisi: l'attesa è valsa la pena

Pochi topi hanno guadagnato il diritto di essere parlato tanto con la loro partenza quanto il Logitech MX Master appena svelato. Poco ti sei preoccupato negli ultimi anni di ottenere un mouse eccellente con cui lavorare, gli MX devono essere stati almeno tra i tuoi tre modelli principali.

In un momento difficile per il mouse, abbiamo testato Logitech MX Master per convincerci che sì, l'attesa è valsa la pena e il rinnovamento di un classico rimane uno dei migliori mouse di sempre.

Il difficile ruolo di un topo classico nell'era dei gesti

Il tasso di aggiornamento per topi di fascia alta non è in Logitech da nessuna parte vicino a quello che era qualche anno fa. Ecco perché questo nuovo MX Master è stato così ben accetto, finalmente erede del MX che molti considerano i migliori mouse di consumo di sempre. Con il ruolo del desktop in declino in molte aree non specifiche, il futuro del mouse comune è incerto se non in modelli specializzati e di alta qualità. Logitech MX Master è uno di questi ultimi.

Se il cambiamento nel desktop non è stato ancora molto drastico (nel mio caso sono passato da un precedente MX al touch screen dell'azienda e l'esperienza è stata molto soddisfacente), nei laptop il mouse è sempre più un Avis raro. Con la riduzione delle dimensioni e del peso degli ultrabook, insieme al miglioramento (non tanto quanto vorremmo sotto Windows) dei touchpad / trackpad, almeno in movimento la cosa normale è non portare un mouse o, se lo facciamo, optare per modelli compatti per momenti specifici.

Nonostante ciò, Logitech ha incluso in questo MX Master la possibilità di essere abbinato contemporaneamente a tre squadre al massimo. La tecnologia lo eredita dalle tastiere dell'azienda e per me è una delle sue caratteristiche principali. Nel mouse è meno critico, dal momento che non ci sono molti casi in cui nella configurazione desktop è urgente la necessità di gestire due e tre computer contemporaneamente e con il mouse.

Ma se quella situazione è abituale in te, questo MX Master lo risolve molto bene. Una volta accoppiati i tre team, basta selezionare con il controllo della parte inferiore del mouse il team principale con cui si desidera utilizzarlo.

C'è un gradito effetto collaterale di questa multipla possibilità di connessione: il mantenimento della connettività in radiofrequenza e bluetooth nello stesso mouse. Peccato per il design ricaricabile non c'è spazio per tenere al sicuro l'adattatore nano nelle viscere del mouse. Se passi al bluetooth, quel piccolo accessorio è carne di limbo.

Un tentativo fallito di integrare i gesti

Con Windows 8, i gesti hanno assunto un ruolo importante nella gestione del sistema operativo anche sui desktop. E cosa dire dei computer Mac, supportati dai migliori trackpad dei loro laptop, hanno saputo integrare la gestione con gesti come nessun altro.

L'integrazione della stessa nei desktop è avvenuta principalmente tramite touchpad ma anche mouse. Microsoft ha il suo Touch Mouse e sono un fedele utente di Logitech M600. Andiamo molto d'accordo, tranne per il problema delle batterie.

Era logico pensare che in questo MX Master Logitech facesse l'occhiolino ai gesti. Ma niente è andato bene per lui. La sua idea è quella di integrare un pulsante nell'area in cui il pollice si sposta (se sei mancino, dimentica questo mouse Logitech) che, se premuto, abilita alcune funzioni spostando il mouse su, giù, destra o sinistra.

Sì, funziona, ma non è stato comodo per me dover tenere premuto un pulsante (che è anche difficile trovare il primo poiché si trova nella parte anteriore di quel poggia pollice) mentre muovo il mouse su, di conseguenza, spostati tra i desktop (su Mac) o attiva Exposé.

Comodo, veloce e ricaricabile

A livello hardware, e l'abbiamo già verificato con la connettività, Logitech offre il meglio a cui siamo abituati nelle sue apparecchiature di fascia alta: finitura eccellente, materiali molto buoni che promettono durabilità, grande design ed ergonomia (se si è destrimani). .. Sebbene le sue dimensioni possano sembrare destinate a utenti con mani grandi, niente di tutto ciò. Come il precedente MX, il suo design si adatta a qualsiasi dimensione della mano ed è ugualmente comodo.

La tecnologia Darkfield non perde il tuo appuntamento con questo mouse per rendere quasi impossibile trovare una superficie che non funziona, che si tratti dei nostri pantaloni, del tessuto di un divano o di superfici molto luminose e riflettenti.

Questo MX Master recupera l'eccellente rotella di scorrimento, che possiamo personalizzare con passo o movimento continuo (estremamente comodo per spostarsi tra documenti e siti Web alla velocità della luce) e include un buon arsenale di pulsanti personalizzabili, non così comune in un topo di consumo, anche se c'era spazio per dargli ancora più opzioni.

Appena sotto la ruota si trova il pulsante che per impostazione predefinita passa tra i due tipi di spostamento, ai lati della ruota i classici clic sinistro e destro, nel punto in cui il pollice poggia sul pulsante citato e ce ne sono altri due sul lato sinistro e una ruota in più accanto ad essa.

Accanto all'area del pollice c'è un indicatore della batteria, con tre punti LED verdi, che ci informano visivamente della quantità di batteria rimanente. Logitech la cifra tra più di un mese, ma tutto dipenderà dall'uso che gli dai. Molto più importante è il fatto che non è necessario utilizzare le batterie (in realtà non è possibile e questo è apprezzato nel peso dell'attrezzatura, che è abbastanza leggero) poiché ricarica la batteria interna tramite microUSB.

Ma ancora più affascinante è il sistema di ricarica rapida che, con solo un minuto di ricarica, rende il mouse pronto per diverse sessioni di lavoro. Non è l'energia solare come avremmo amato, ma è difficile trovare un sistema di ricarica come questo.

Qualsiasi pulsante è personalizzabile

Sebbene siano dotati di funzioni predefinite che sono le più logiche su carta, ogni pulsante di Logitech MX Master è configurabile tramite software. La dipendenza è tale che su Mac non possiamo cambiare la modalità della rotella di scorrimento senza prima installare il software di configurazione. In Windows è stato diretto.

Nel mio caso, grazie al mio uso del mouse, ho alcune impostazioni molto pratiche, come accedere direttamente al desktop, scattare istantaneamente schermate o avviare Mission Control con il pulsante appena sotto la ruota (e il Cambio la modalità in un altro pulsante meno accessibile come quello in cui poggia il pollice, poiché il tema dei gesti è insopportabile).

La ruota laterale, per me, ha due funzioni che la rendono molto utile. Da un lato possiamo assegnare lo zoom, ma dopo aver provato diverse combinazioni, nel mio caso è più pratico che con un movimento diretto sia possibile abbassare e aumentare la luminosità degli schermi (sia desktop che portatile) con esso o gestire il volume del sistema.

Un'altra buona idea di Logitech è che la configurazione e le combinazioni di ciascun pulsante vengono mantenute in base all'apparecchiatura che abbiamo associato. È logico considerando che non desidereremo la stessa modalità di funzionamento su più computer.

L'opinione di Xataka

Scommettere su un mouse di consumo a un prezzo elevato (105 euro) non è facile. Se lavori occasionalmente su un laptop, questo tipo di mouse non è probabilmente tra le tue preferenze e l'investimento è di solito abbastanza importante da pensare se ne varrà la pena. Logitech MX Master, se sei un utente intensivo del mouse e sei disposto a fare a meno dei modelli touch o tornare dal touchpad desktop, è una delle soluzioni più complete sul mercato e non rimarrai deluso.

Molto ergonomico se sei destrorso, con finiture di alta qualità e la combinazione della ruota precisa e del sistema di tracciamento che rende valida qualsiasi superficie per l'uso del mouse. Ora ci sono anche pulsanti più personalizzabili che sono stati molto utili per accelerare le attività in cui abbiamo fatto ricorso a combinazioni di tasti o persino a gesti. Questo MX Master lascia fuori il mondo del tocco e dei gesti (ciò che implementa è come se non avesse fatto nulla) per concentrarsi su precisione, comfort e qualità. Se è quello che stai cercando, altamente raccomandato.

Condividere none:  Scienza Analisi Mobile 

Articoli Interessanti

add