Intel NUC (Core i7 e Intel Octane), analisi: un PC configurabile in formato compatto per il soggiorno o il lavoro

Degli Intel NUC che hanno colpito il mercato come alternativa desktop a netbook e desktop economici, non rimane quasi nulla. Le generazioni successive sono riuscite a creare una categoria a sé stante che promette grande dopo la sua alleanza con AMD per integrare la grafica Radeon VEGA. In Xataka abbiamo provato una delle più potenti soluzioni Intel NUC classiche, con un processore Core i7 e memoria Intel Optane.

Questo è Intel NUC con Core i7

Come abbiamo discusso nell'introduzione a questa recensione, al momento non ha senso fare riferimento a Intel NUC come computer a bassa capacità ea basso costo. La famiglia si è evoluta e non vede l'ora, mantenendo l'essenza di un computer compatto, non avendo nulla da invidiare a funzionalità e configurazioni con altri desktop.

I limiti dovuti alle sue dimensioni ridotte, si adatta in una mano, sono evidenti. Sia nelle porte che nelle possibilità di espansione non possiamo confrontare Intel NUC con un desktop classico, ma ha senso pensarli come un'opzione da considerare quando non abbiamo bisogno di una scheda grafica esterna (avere Thunderbolt 3 apre un nuovo percorso per soluzioni grafiche esterno) o non vogliamo un classico all-in-one.

Il modello Intel NUC che abbiamo testato è una delle soluzioni più potenti disponibili. Viene preparato per utilizzare la memoria Intel Optane e ha la grafica Intel Iris Plus che si aggiunge alla connettività Thunderbolt 3.

Kit Intel NUC7i7BNH

Processore

Intel i7-7567U dual core (3,5- 4 GHz) // Cache 4 MB

Tecnologia

14 nm

Grafico

Grafica Intel Iris Plus 650

TDP

28 W.

RAM

DDR4-2133 massimo 32 GB

HDD

2,5 pollici M.2 e SATA 3

Uscite grafiche

HDMI 2.0a; USB-C (DP1.2)

Porte USB

4 USB 3.0 (una ricarica)

Altre porte

micro SD

Prezzo

459 euro

All'interno di questo modello Intel NUC c'è spazio per un SSD di tipo M.2, un classico disco rigido SATA3 da 2,5 pollici (o SSD) e fino a 16 GB di RAM DDR4 (sono disponibili due slot). È uno dei modelli della categoria kit, ovvero quelli che lasciano all'utente la scelta e l'assemblaggio di alcuni componenti come RAM o memoria. Inoltre non viene fornito con un sistema operativo installato.

Parte posteriore del NUC con i suoi porti principali

In termini di connettività, il NUC, nonostante le sue dimensioni ridotte, viene preparato molto bene tranne forse nel numero di porte USB, di cui sembra che non ne abbiamo mai abbastanza a meno che non si ricorra a collegare periferiche in modalità wireless.

Intel NUC ha una porta HDMI 2.0 con uscita audio 7.1 (compatibile con contenuti 4K), una porta Gigabit Ethernet, due porte USB 3.0 e una Thunderbolt 3 (40 Gbps, Displayport 1.2 e USB 3.1 gen2) sul retro. . Anche la potenza assorbita è presente.

Se guardiamo uno dei lati, troviamo un lucchetto Kensington e un pratico lettore di schede microSD.

Nelle sue dimensioni compatte, non manca quasi nulla per un PC consumer. Ha anche una porta a infrarossi e due microfoni per poter parlare con Cortana

Già sul lato anteriore è presente il ricevitore a infrarossi, che ci consentirà di utilizzare i telecomandi se vogliamo assegnare funzioni NUC al centro multimediale, l'ingresso / uscita audio, nonché due porte USB 3.0 più comode per rimuovere quelle periferiche e pon (uno di questi è cargo)

Questo Intel NUC non trascura le comunicazioni wireless e viene fornito di serie con WiFi AC e Bluetooth 4.2. Progettato per l'uso con Windows 10, Intel ha incluso due microfoni nella parte anteriore in modo che Cortana possa ascoltarci.

Nel nostro caso, la configurazione di base di Intel NUC e del suo Core i7 i7-7567U è stata integrata da un modulo da 8 GB di RAM 2133 MHz, una memoria Optane da 32 GB per migliorare le prestazioni complessive dell'apparecchiatura e un disco rigido da 1 TB. Il sistema operativo è Windows 10 installato sul disco rigido meccanico che, come ho indicato, supporta Intel Optane. Il NUC, essendo compatibile, esegue questa funzionalità in modo trasparente per l'utente.

Nella confezione è incluso un adattatore VESA per posizionare NUC comodamente e saldamente sul retro di un monitor compatibile.

Montaggio semplice: hai solo bisogno di un cacciavite

Se hai deciso di personalizzare Intel NUC in alcuni componenti interni, l'assemblaggio è molto semplice. Devi solo prendere in considerazione lo spazio limitato che c'è e questo rende difficile il posizionamento della vite, ma poco altro.

L'aggiunta o la modifica di componenti è molto accessibile

L'accesso all'interno di Intel NUC avviene attraverso la parte inferiore, dove abbiamo quattro viti. Una volta rimossi, troviamo l'involucro con connessione SATA3, che dobbiamo rimuovere con attenzione sul lato per accedere all'interno di questo Intel NUC.

All'interno di Intel NUC dopo aver rimosso il contenitore del disco SATA3

Nel nostro caso, abbiamo proceduto all'installazione in pochi secondi sia l'unità Intel Optane da 32 GB, nel relativo slot M.2 che deve essere avvitato con cura, sia il disco rigido meccanico Toshiba da 1 TB. Infine, facciamo clic su un modulo di memoria RAM DDR4 da 8 GB, che deve essere di tipo SO-DIMM, riposizioniamo il case del disco rigido da 2,5 pollici appena sopra di esso allineandolo con i fori delle viti e chiudiamo.

La riduzione degli elementi superflui è totale e, ad esempio, il case SATA3 è avvitato alla scheda madre con le stesse viti che chiudono il coperchio di accesso inferiore all'interno di Intel NUC.

Devi avere un po 'di pazienza con la vite con intaglio M.2 a causa del poco spazio disponibile per posizionarlo

Una volta terminato il montaggio di tutti i componenti non inclusi nel kit (una memoria Optane da 32 GB costa 65 euro), abbiamo proceduto all'installazione del sistema operativo. Abbiamo scelto Windows 10 Pro.

Consumo, temperatura e rumore durante il funzionamento di Intel NUC con Core i7

Con Intel NUC già perfettamente pronto per iniziare a lavorare con esso dopo l'installazione di varie applicazioni e il gioco occasionale, abbiamo avviato la batteria di test per misurare il consumo, il rumore operativo e la temperatura in diversi scenari.

Per quanto riguarda i consumi, l'alimentatore (grazie per essere così compatto) fornito con il NUC segna un massimo di 65 W, quindi sapevamo che con quel margine dovevamo muoverci. In effetti, nelle nostre misurazioni, la media con un carico di lavoro del 100% era di 49 W, una cifra molto interessante, soprattutto considerando il suo utilizzo come centro multimediale.

Per quanto riguarda il rumore e la temperatura operativa, nei nostri test il team Intel NUC non ha mai superato i 60 gradi Celsius, con una temperatura ambiente di circa 15 gradi Celsius. A livello di rumore, il sistema include un piccolo sistema di ventilazione con un altoparlante che si avvia non appena richiediamo poco più del 25% del carico di lavoro dal processore. In completo silenzio il rumore continuo è apprezzabile ma né come centro multimediale che guarda contenuti né nel lavoro quotidiano, è un problema nonostante la difficoltà di raffreddare questo Core i7 in uno spazio così piccolo.

Intel NUC con Core i7: test delle prestazioni

Di giorno in giorno come computer di consumo, Intel NUC ha dimostrato di essere molto affidabile nei nostri test, senza mostrare alcun problema nelle attività relative all'automazione dell'ufficio, alla navigazione web e persino al fotoritocco.

Ha anche superato diversi test di riproduzione video per confermare che se vogliamo usarlo come lettore multimediale, grazie alla sua uscita HDMI 2.0 con audio 7.1. Il massimo supporto è per i contenuti 4K a 60 Hz e con video che offrono quella qualità, la riproduzione è stata perfetta. Ideale come centro multimediale compatto per il salotto ad eccezione della sfumatura che, con il suo costo, non è conveniente dargli esclusivamente quella funzionalità. Ma è gestibile e in pochi secondi può essere collocato nel soggiorno accanto alla televisione o un progetto, se lo desideriamo.

Dimostrato che la pratica era perfetta per le sue caratteristiche, siamo andati a test sintetici per mettere numeri alla nostra esperienza.

La prima batteria di test aveva come protagonisti PCMark e 3DMark. Nel caso dell'ultimo, nel test TimeSpy ci ha offerto questo NUC con il suo Core i7 una cifra di 535 punti, con 1434 per il test Fire Strike. I dati corrispondono a quelli previsti per questo processore e il suo intervallo.

Finalmente abbiamo il test con Cinebench, che ci ha segnato 49,8 fps nel test OpenGL e 401 cb in quello specifico per la CPU.

Intel NUC per giocare, è possibile?

Chiunque stia pensando di acquistare un Intel NUC con Core i7 e Intel Optane è molto improbabile che, per i quasi 600 euro che una configurazione con disco rigido e RAM costerebbe, lo prenderebbe in considerazione per le attività di gioco. È una squadra che soffre di carichi grafici intensi e non è preparata per questo.

Che nient'altro che esegue The Division nell'Intel NUC salterebbe un chiaro avvertimento di "cosa stai facendo!" non è stato un ottimo segnale di partenza

Nonostante ciò, volevamo metterlo alla prova sia con giochi di prim'ordine in termini di requisiti grafici, sia in altri sport o giochi meno impegnativi.

Abbiamo effettuato la cartina di tornasole con il nostro gioco di riferimento per questi test: The Division. Non appena lo abbiamo caricato, abbiamo ricevuto l'avvertimento che la configurazione del PC non era la migliore per quel gioco. Lo abbiamo ignorato e lo abbiamo giustiziato.

Il primo test con The Division è stato eseguito con una risoluzione di 1080p ma in modalità Dettagli bassi. I 16,4 fps in media che abbiamo ottenuto ci hanno già chiarito che salire nel dettaglio non era entro le possibilità. Abbiamo ridotto la risoluzione a 1366x768 pixel per ottenere, in quella stessa modalità di Basso dettaglio, circa 26 fps che potremmo resistere un giorno.

Se manteniamo la stessa idea di giocare a 1080p ma con bassa qualità nella configurazione, passiamo ad altri titoli comuni delle nostre recensioni hardware, solo con i meno esigenti possiamo pensare a qualche altra sessione di gioco con questo Intel NUC.

Per coloro che aspirano a qualcosa di più, le soluzioni grafiche esterne possono essere una soluzione anche se, con il prezzo del sistema nel suo insieme, ci si potrebbe chiedere se è proprio quello che vogliamo avere.

Nel caso del suo utilizzo come PC principale a casa, per le attività d'ufficio, la navigazione e l'interessante extra di usarlo come centro multimediale, le sue dimensioni compatte, i consumi e il basso rumore durante il funzionamento costituiscono un pacchetto interessante anche se in una gamma già valutata a considerare.

L'apparecchiatura è stata prestata per i test da Intel. Può indagare sulla nostra politica di relazioni con le imprese.

Intel NUC7I7BNH 3.5GHz i7-7567U Nero - Barebon (processori Intel® Core ™ i7 di settima generazione, 3.5 GHz, i7-7567U, 14 nm, 4 GHz, 28 W)

Oggi in Amazon per 499,99 €

Condividere none:  La Nostra Selezione Scienza Analisi 

Articoli Interessanti

add