HP è interessata a concedere in licenza webOS ad altri produttori

Come ogni anno, i diversi interventi che si svolgono nel D9, diretto da Walt Mossberg, non vengono sprecati. Evidenziamo l'aspetto di Leo Apotheker, Amministratore delegato HP, per informarci sulla strategia che seguiranno con webOS, il loro sistema operativo mobile.

Mentre molti pensano che ci sia spazio solo per Android e iOS, HP ha una fiducia cieca nel suo sistema, che potrebbe esplodere sui tablet in un modo più importante di quanto non abbia fatto sui telefoni.

HP vuole che webOS sia un collegamento tra i suoi diversi dispositivi, abbiamo già anticipato che, oltre a tablet e telefoni, raggiungerebbero i loro computer e periferiche, ma ciò che non ci aspettavamo è che la società americana fosse interessata a concedere in licenza il sistema a produttori di terze parti.

In piedi sul tablet, si dice che l'HP Touchpad sia proprio dietro l'angolo, in qualche modo il 12 giugno come data di presentazione. Leo ha riferito nel suo discorso che non lanceranno il tablet fino a quando non sarà perfetto, lasciando da parte le date segnate sul calendario.

Ha detto da solo Amministratore delegatoIl percorso da seguire nei prossimi quattro anni è simile a quello di Apple, con i suoi dispositivi collegati a un solido ecosistema e attraenti per gli sviluppatori. Ma con la suddetta peculiarità di concedere in licenza il sistema per diventare la terza opzione sul mercato.

Quali produttori sarebbero interessati all'utilizzo di webOS? C'è stato un accordo? Onestamente, un terminale non sarebbe affatto male HTC con il sistema operativo HP.

Maggiori informazioni | Tutte le cose D

Condividere none:  Mobile Scienza Divertimento 

Articoli Interessanti

add