HP Elite DragonFly, analisi: design impeccabile e autonomia in meno di un chilo di peso

Pochi laptop hanno attirato la stessa attenzione durante un test come il nuovo HP Elite DragonFly, un ultrabook premium che ha già superato il tavolo di test Xataka.

Il settore degli ultrabook premium ha un pubblico preferito: il professionista della mobilità. HP DragonFly è un modello di notebook leggero e potente e, soprattutto, con un design e una finitura che è anni luce dai classici notebook per lavoro. E si prende anche cura dell'autonomia, qualcosa di essenziale per lavorare in mobilità.

Scheda tecnica HP Elite DragonFly

HP Elite Dragonfly

schermo

Touch da 13,3 "IPS 1080p

Dimensioni

30,43 x 19,75 x 1,61 cm

Peso

0,9 kg

RAM

Fino a 16 GB

Processore

Intel Core i5 e Core i7 di ottava generazione

Conservazione

SSD da 256/512 GB + Intel Optane da 32 GB

Batteria

38/52 Wh

Sistema operativo

Windows 10 pro

Webcam

720p

Altri

2 Thunderbolt con USB-C, 1 USB 3.1, HDMI, jack, connessione 4G e lettore di impronte digitali.

Prezzo

A partire da 1.499 euro

HP Elite Dragonfly - Notebook FHD da 13,3 "(processore Intel Core i5 di ottava generazione, 16 GB di RAM, SSD da 256 GB, Intel UHD Graphics 620, Windows 10 Pro 64) Nero

Oggi su Amazon per 1.905,74 €

Aspetto e resistenza come pochi

HP ha sicuramente la saga di ultrabook con i migliori design sul mercato. La maggior parte combina un aspetto estetico con robustezza e peso e dimensioni molto ridotti. Questo nuovo HP Elite Dragonfly è uno dei tuoi migliori risultati in tutti questi aspetti.

HP Dragonfly è un ultrabook molto sottile e leggero (la custodia è in lega di magnesio e in un unico pezzo) e con una finitura squisita e rifinita in modo eccellente. Gamma premium senza dubbio ma con standard militari certificati. Il modello che abbiamo analizzato è "blu libellula" e l'abbiamo rappresentato in tutti gli elementi del case, compresa la tastiera.

HP è riuscita con Dragonfly a combinare un design raffinato, resistenza e peso record per un laptop che tutti vogliono vedere

I buoni dettagli a livello di finitura fanno sembrare il team sempre immacolato, qualcosa che con finiture premium non è di solito comune. Il trattamento del case di questo HP Dragonfly è fantastico e nessuna traccia o sporco è visibile in nessun punto della sua superficie, né esterno né interno. L'unica eccezione è sul touchpad.

Oltre al design, il grande risultato di HP DragonFly è nelle sue dimensioni e peso. È un modello diagonale da 13,3 pollici che pesa meno di 1 kg e ha dimensioni di 30,43 x 19,75 x 1,61 cm. Ma come vedremo più avanti, né questa tastiera né la connettività né il touchpad sono influenzati negativamente da questo grande esercizio di compattazione.

Un altro esempio: sebbene sia un piccolo computer, HP ha trovato un posto dove mettere due altoparlanti laterali che si estendono su tutta la larghezza della tastiera. È un sistema di 4 altoparlanti stereo con la firma di Bang & Olufsen.

Tale sforzo per il suono è abbinato entro i limiti fisici del caso. Il suono è corretto, potente e abbastanza nitido, ma non confrontabile con i modelli che hanno più spazio fisico per lo sviluppo del suono.

Il tocco di B&O è apprezzato a livello software, consentendo un maggiore controllo rispetto a quello contrassegnato per impostazione predefinita in Windows, particolarmente interessante in termini di riduzione del rumore quando si effettuano chiamate video.

HP Dragonfly è stato configurato come un ultrabook convertibile. Le cerniere, molto robuste, consentono di ripiegare facilmente lo schermo a 360 gradi, in modo che, grazie al suo touchscreen e al supporto per un touch pen bluetooth (e ricaricabile tramite USB-C), questo dispositivo può raddoppiare come un tablet in modo molto solvente, soprattutto per il suo peso ridotto.

Ciò che era impossibile da ottenere nel design sottile di questo ultrabook HP è un posto dove tenere lo stilo al sicuro, qualcosa da tenere a mente.

Nel design dobbiamo anche evidenziare la copertura scorrevole per la webcam, un dettaglio che è molto apprezzato per la sua semplicità ed efficacia. Nessun esperimento strano o strano.

Connettività

Senza prese di raffreddamento sui lati, HP Elite Dragonfly gestisce le sue possibilità in termini di connettività fisica in modo molto efficiente e pratico. E non aiuta il sottile spessore di 16 mm sui lati.

Sul lato destro abbiamo una porta HDMI 1.4 di dimensioni standard, l'ingresso / uscita cuffie e le due porte USB-C (Thunderbolt), che consentono entrambe di caricare il dispositivo.

L'altro lato è lasciato per il connettore di sicurezza Kensignton, una porta USB-A 3.1 Gen1 e il pulsante di accensione. C'è anche spazio per uno slot per la connettività dei dati, ma è accessibile solo sui modelli che aggiungono tale connettività.

La connettività wireless include Wifi 6 (2x2) e Bluetooth 5.

Schermo FullHD con frame ridotti

HP Elite Dragonfly è un ultrabook che offre uno schermo diagonale da 13,3 pollici e una risoluzione FullHD, con un rapporto di oltre l'85% da schermo a corpo.

Il pannello è IPS, offre una riproduzione del colore del 72% NTSC e 117% dello spazio sRGB, e la sua luminosità raggiunge i 400 nits, una cifra abbastanza elevata che ci consente di visualizzare correttamente all'aperto e in tutti i tipi di circostanze. Naturalmente, senza una finitura opaca, devi fare attenzione ai riflessi.

Il modello che abbiamo testato ha una capacità multitouch fino a 10 punti, che in questi dispositivi compatti non guasta mai poter interagire direttamente con il sistema operativo utilizzando lo schermo.

Webcam chiusa

Potenza sotto l'ottava generazione di Intel

HP Elite DragonFly recensito è la versione fornita con un processore Core i5-8265U da 1,6 GHz e 16 GB di RAM DDR3. Per un modello che raggiungerà il mercato nel 2020, ci aspettavamo una generazione più avanzata di entrambi i componenti. C'è un modello con Core i7 ma anche un'ottava generazione.

HP Elite Dragonfly offre prestazioni corrette ma la scelta dei componenti non è tra le più attuali e le migliori sul mercato

Se ci atteniamo alle prestazioni, questo processore soddisfa l'obiettivo principale di questo team e possiamo navigare con più schede, lavorare con i programmi di Office o riprodurre contenuti multimediali senza problemi o ritardi nella fluidità. Le cifre del benchmark sono le seguenti.

In Cinebench R20, questo HP DragonFly è riuscito a superare i 1000 punti, mentre nei test più focalizzati sull'apparato grafico, abbiamo ottenuto 3854 in PCMark 8 Creative e in 3DMark, 5055 e 1078 rispettivamente nei test Night Ride e FireStrike.

Per l'unità di archiviazione principale, questo HP Elite ha scelto un SSD PCIe NVMe da 512 GB insieme a un'unità Intel Optane da 32 GB (con il software corrispondente per gestirlo). Su base giornaliera, la fluidità di questa combinazione è completa, ma nei soliti benchmark, l'SSD scende leggermente al di sotto delle migliori unità NVM che hanno superato la tabella dei test Xataka.

L'HP Dragonfly è un ultrabook così compatto, il raffreddamento è un elemento critico. Ma l'esperienza ci ha rassicurato. Tanto.

Anche con compiti impegnativi o streaming a lungo termine, l'apparecchiatura non si surriscalda (è interessante notare che non ci sono prove di un aumento della temperatura nella parte superiore) e tutto senza l'avvio del sistema di raffreddamento attivo funzionamento.

Quando stiamo lavorando con la batteria, i fan non hanno alcuna presenza durante la navigazione o lo streaming. E non abbiamo avuto problemi ad usare l'attrezzatura in modo molto comodo sulle ginocchia, qualcosa per cui questa attrezzatura sottile e leggera grida.

La situazione cambia leggermente quando lavoriamo con le apparecchiature collegate all'alimentazione. Quindi abbiamo visto un comportamento senza schemi per quanto riguarda l'accensione delle ventole per il raffreddamento del sistema. Anche con semplici compiti di navigazione, ci sono momenti in cui il sistema di raffreddamento viene attivato senza essere apparentemente necessario.

Il sistema espelle l'aria attraverso la parte inferiore, dove è presente una griglia che copre l'attrezzatura da un lato all'altro, ma riteniamo che abbia poco spazio di manovra a causa della bassa altezza della gomma, che eleva l'attrezzatura quasi trascurabilmente quando viene posizionata su tavolo.

Autonomia ultrabook solvente

HP Elite DragonFly ha una batteria a due celle e una capacità di 38 Wh. Esiste una versione che, con pochi grammi in più di peso, offre una batteria a tre celle e più di 50 Wh di batteria.

A meno che tu non abbia davvero bisogno di un'autonomia enorme, la versione da 38 Wh che abbiamo testato si incontra perfettamente come una squadra per una tipica giornata in movimento. Nel nostro test di utilizzo effettivo, in cui mantenendo la connettività e la luminosità dello schermo al 50-60%, abbiamo eseguito attività di navigazione, automazione dell'ufficio e streaming di musica e video, HP Elite DragonFly ha mantenuto una media tra 6.5 e 7,5 ore di autonomia.

Il caricabatterie, tipo USB-C, è leggero e abbastanza compatto, ma non come il più presente sul mercato. Sì, la sua potenza è fino a 65 W, che riesce a caricare completamente l'apparecchiatura in meno di un'ora.

Software

Nelle apparecchiature di taglio professionali come HP DragonFly, la sezione software passa inosservata se veniamo dall'ambiente puramente consumer. Ma c'è un grande valore in termini di sicurezza nella sezione software.

La versione di Windows 10 Pro fornita di serie con questo notebook HP incorpora numerosi livelli associati alla sicurezza e alla privacy, inclusi i sistemi HP DriveLock, il chip TPM 2.0 integrato, la cancellazione sicura del disco rigido o l'accensione e l'autenticazione pre-avvio , oltre al BIOS personalizzato. E non dimentichiamo che abbiamo a che fare con un team con tecnologia Intel vPro.

A livello di identificazione biometrica, questo HP Elite DragonFly include un lettore di impronte digitali vicino al touchpad e una fotocamera a infrarossi per utilizzare il viso con Windows Hello. Entrambi i sistemi sono comodi, veloci e affidabili nel loro funzionamento.

Tastiera e touchpad

La tastiera dell'HP Dragonfly è un altro dei suoi punti di forza. Nel mio caso particolare, l'esperienza molto piacevole nell'usarlo lo ha reso la mia funzionalità preferita dell'attrezzatura.

L'esperienza di digitazione con la tastiera dell'HP Dragonfly è stata fantastica, sia per il livello di rumore che per le prestazioni o il comfort d'uso

La tastiera ha una dimensione completa, un bel tocco e molto silenzioso, non importa quanto potente si preme ogni tasto. Questi rispondono con un buon tour e per tutto questo è stata una tastiera molto comoda da usare.

È del tipo ad isola, con tasti funzione molto pratici e abbiamo riscontrato problemi solo durante l'adattamento con i tasti freccia, che sono molto piccoli nel caso di quelli sopra e sotto. Inoltre, il pulsante Invio ridotto può essere strano all'inizio per coloro che hanno routine di scrittura molto forti.

La tastiera, nello stesso tono blu del resto dell'attrezzatura, ha i tasti serigrafati in tono bianco-oro, permettendo la visualizzazione perfetta di ognuno. Inoltre è retroilluminato con due livelli di illuminazione controllabili dall'utente.

Per quanto riguarda il touchpad, HP ottiene anche una nota alta con questo componente dandogli dimensioni considerevoli nonostante la compattezza dell'attrezzatura. È comodo da usare, la sua superficie in vetro consente planate rapide e precise e la precisione di Windows rafforza la gestione delle attrezzature con gesti.

HP Elite DragonFly, l'opinione e la nota di Xataka

Nonostante sia incluso nel catalogo delle apparecchiature aziendali, questo HP Elite DragonFly è un esempio per il settore consumer degli ultrabook. Pochi problemi possono essere messi in una squadra che, con un prezzo elevato, ci restituisce in esperienza la gran parte del denaro investito in esso.

Lo fa senza dubbio nel design, nella finitura e soprattutto nel peso, il che lo rende un ultrabook da trasportare da un lato all'altro. Il suo interno, in qualche modo obsoleto con i processori Intel di ottava generazione, soddisfa il suo obiettivo di base. Lo stesso accade con l'autonomia, solo per una giornata di lavoro non molto lunga lontano da casa. E tutto con uno schermo da 13,3 pollici che sembra abbastanza buono in ogni circostanza.

E come colophon, la tastiera e il touchpad ci hanno regalato una delle migliori esperienze in questo tipo di dispositivo. Ottimo lavoro da HP.

8,9

Design9.75 schermo Performance8.25 Tastiera / trackpad9.25 Software8.75 Autonomy8,75

In favore

  • Design e peso fantastici
  • Display bilanciato
  • Tastiera molto comoda da usare

Contro

  • I processori Intel disponibili sono di ottava generazione
  • Resa inferiore alle aspettative per prezzo

HP Elite Dragonfly - Notebook FHD da 13,3 "(processore Intel Core i5 di ottava generazione, 16 GB di RAM, SSD da 256 GB, Intel UHD Graphics 620, Windows 10 Pro 64) Nero

Oggi su Amazon per 1.905,74 €

Il computer è stato rilasciato per i test da HP. Può indagare sulla nostra politica di relazioni con le imprese

Condividere none:  Scienza Analisi Divertimento 

Articoli Interessanti

add