Guida all'acquisto di adattatori per computer USB-C: suggerimenti e modelli in primo piano

Forse hai appena acquistato un nuovo laptop e, dopo aver dato un'occhiata alle sue porte, hai scoperto che hai bisogno di un adattatore USB-C per utilizzare la tua memoria USB, le schede SD, i monitor esterni, collegarti a Internet via cavo o persino caricare le tue apparecchiature mentre usi un altro dispositivo. La necessità di adattatori USB-C è un effetto collaterale della progettazione di nuovi computer, che rimuovono le vecchie porte a favore di questo nuovo, versatile e compatto connettore standard.

In questa guida all'acquisto troverai adattatori che includono più porte per soddisfare le esigenze degli utenti per continuare a utilizzare le tue periferiche con USB-A, caricare dispositivi, spremere porte extra e sfruttare la possibilità che USB-C ci offre di goderci i video su 4K.

Informazioni su USB-C

USB-C è il nuovo connettore standard, valido sia per la ricarica che per il trasferimento dei dati, su laptop, tablet e smartphone. Sebbene non sia ancora integrato da tutti i dispositivi, esistono numerosi computer come Dell XPS 13, Asus ZenBook 3 Deluxe, HP Elitebook x360 o MacBook Pro (che ha solo porte USB-C). È presente anche negli smartphone Android come Google Pixel 2, Huawei P20, LG V30 e tablet come Surface Book 2 e iPad Pro 2018.

Con USB-C, il trasferimento di file avviene a velocità USB 3.1 e fornisce energia sufficiente per caricare un computer o avviare contenuti su monitor con risoluzione 4K esterna.

Tuttavia, nel 2019 arriverà USB 3.2, un'altra versione di USB-C che raddoppierà la velocità di trasferimento dei dati a 20 Mbps, metà di quella di Thunderbolt 3. La cosa buona è che quando vai in un team che lo supporta, funzionerà con i cavi e gli adattatori che hai già acquistato.

Una nota importante: tutte le porte Thunderbolt 3 utilizzano connettori di tipo C e sono compatibili sia con Thunderbolt 3 stesso sia con USB-C, sebbene raggiungano velocità di 40 MBps.

Tuttavia, USB-C non è una panacea. Nonostante sia nato con lo scopo di combinare e rendere questa porta un ponte più versatile e potente, al momento della verità è una misura controversa sia per la facilità con cui i marchi hanno smaltito altri connettori sia per come I produttori hanno scelto di distinguersi con varianti, versioni e cavi incompatibili che ostacolano la missione di avere una porta per dominarli tutti. Ad esempio, in aspetti come la ricarica rapida degli smartphone.

Cosa considerare quando si acquista un adattatore USB-C

Nel mercato possiamo trovare cavi o connettori che ci consentono di passare da USB-C a qualsiasi altra porta a adattatori più completi che integrano diverse porte. Questi sono precisamente i più interessanti poiché con un singolo gadget può essere sufficiente connettere tutti i nostri dispositivi.

Prima di acquistare un hub o un adattatore USB-C, dobbiamo prestare attenzione essenzialmente a tre fattori:

  • Numero e tipo di porte. Pensa a quali porte ti serviranno e quali utilizzerai di più. Nel mercato ci sono adattatori con presa HDMI, slot SD, jack, USB, Ethernet, USB-C (qualcosa che consente la ricarica durante l'utilizzo dell'hub) ... che possono farci optare per un modello u altro.

  • Design, dimensioni e layout. Il punto precedente è fondamentale perché considerato che è un accessorio che porteremo con noi, deve essere leggero e con dimensioni contenute per poterlo trasportare nella borsa del laptop. Se scegliamo un modello che integra più connettori, meglio è, possiamo scoprire che l'utilizzo di più contemporaneamente non è comodo a causa della sua disposizione. Prestare attenzione alla distribuzione dei connettori nell'adattatore.

  • Materiali. I materiali sono importanti negli adattatori USB-C a causa del trasferimento di calore. Ed è che quando colleghiamo diversi cavi a un elemento piccolo come un adattatore, è prevedibile che si surriscaldi, motivo per cui un design che facilita il raffreddamento è importante, ma anche un materiale in grado di dissiparlo. La solita cosa è trovare adattatori con alloggiamenti in plastica o alluminio, quest'ultimo è più raccomandato.

Modelli in primo piano

CHOETECH 5 in 1

  • Il meglio: prezzo, compatto, comodo, ottime finiture.

  • Il peggio: senza USB-C o Ethernet.

L'adattatore CHOETECH è uno dei modelli più convenienti sul mercato. Funziona con Thunderbolt 3 e DisplayPort e nelle sue specifiche specifica che è compatibile con un lungo elenco di smartphone e laptop, sebbene Huawei P10 e P10 Pro non siano compatibili.

È progettato in alluminio, è compatto e ha una buona distribuzione di porte, tra cui: HDMI 4K a 30Hz, due porte USB 3.0 (massimo 5 Gbps), lettore di schede SD / TF attraverso una singola connessione USB -C. Per motivi di potenza, è possibile connettersi solo a un disco rigido esterno da 2,5 "con un massimo di 1 TB di spazio. Su Amazon per 24,59 euro

RISPOSTA 5 in 1

  • Il meglio: design compatto, buon layout, buon rapporto qualità prezzo.

  • Il peggio: senza USB-C per caricare e utilizzare il gadget contemporaneamente

Un modello molto semplice e piccolo è l'ANKER 5 in 1, il suo design consente un buon raffreddamento e un accesso rapido e confortevole a tutte le porte.

Questo modello è indicato per coloro che richiedono in particolare porte USB e non vogliono spendere troppo. Dispone di 3 USB 3.0, porta HDMI, Gigabit Ethernet 10/100/1000 Mbps e lettore SD e micro SD. Per 39,99 euro

HooToo 6 in 1

  • Il meglio: buona disposizione, buon rapporto prestazioni-prezzo.

  • Il peggio: nessuna porta Ethernet

Se, come nel caso precedente, hai bisogno di più porte USB ma puoi fare a meno della presa Ethernet in cambio della possibilità di caricare il computer mentre usi l'adattatore, allora HooToo è una buona alternativa.

Il suo involucro è in alluminio ed è un po 'grande per quello che offre, tuttavia in cambio il suo layout è comodo, con 3 porte USB 3.0, porta HDMI (Ultra HD a 30 Hz o Full HD a 60 Hz), lettore SD e USB- C per caricare fino a 100 W di potenza. Su Amazon per 39,99 euro.

Esiste un altro modello che sostituisce il lettore di schede con una porta Ethernet per pochi soldi in più: 44,99 euro

Kingston Nucleum

  • Il meglio: versatile, compatto, comodo, di buon design, con un buon rapporto qualità-prezzo.

  • Il peggio: nessuna porta Ethernet.

Il famoso marchio di dischi rigidi e storage Kingston ha nel suo catalogo l'adattatore Nucleum, che fornisce 7 porte da una connessione USB-C: HDMI (4K UHD o Full HD 1080p), USB-C per l'alimentazione (fino a 60W) , USB-C per dati (5 GB / s), 2 porte USB 3.1 (5 GB / s), lettore SD / micro SD.

Ha un design compatto e confortevole con buone finiture e una buona dissipazione del calore. Su Amazon per 59,72 euro.

Manzana

  • Il meglio: è l'adattatore Apple ufficiale, è comodo.

  • Il peggio: poco compatto, in plastica, prezzo, poche porte, USB 2.0.

Apple ha due propri adattatori USB-C che consentono di passare da una USB-C a tre porte: una USB 2.0, un'altra USB-C e una HDMI (1080p a 60 Hz o UHD a 30 Hz) su un lato o USB -C a USB-C, USB 2.0 e VGA sull'altro.

Con questo adattatore è possibile collegare un monitor HDMI / VGA a un MacBook con USB-C o a un MacBook Pro con Thunderbolt 3, duplicando lo schermo del computer su un televisore o monitor e ottenendo più porte. Puoi anche collegare dispositivi o un cavo USB per sincronizzare e caricare il tuo smartphone o tablet.

È molto ben costruito e comodo da usare data la sua semplicità, ma è meno funzionale di altri adattatori nella sua fascia di prezzo. Per 71,88 euro.

SATECHI ST-TCMA2S

  • Il meglio: molte porte, consente di caricare l'apparecchiatura durante l'utilizzo dell'adattatore, design

  • Il peggio: il prezzo

Satechi è realizzato in alluminio ed è uno degli adattatori più consigliati sul mercato nonostante il suo prezzo per la sua versatilità e design, poiché le porte sono sufficientemente disperse per essere molto comode da usare.

È molto sottile e compatto e ha HDMI 4K a 30 fps, lettore di schede USB-C, SD e microSD, Gigabit Ethernet e 3 porte USB 3.0. A Macníficos per 79,99 euro

Hyperdrive

  • Il meglio: 4K a 60 Hz, versatilità e molto compatto.

  • Il peggio: solo per Macbook

Se hai un monitor 4K o 5K e un MacBook, vale la pena investire nell'adattatore Hyper, un gadget che proviene da una campagna di crowfunding ed è appositamente progettato per gli ultimi modelli di Macbook, poiché si collega direttamente (senza la necessità di cavi) ai 2 USB-C che ha su un lato, agendo come se fosse un'appendice.

Con questo gadget le due porte USB-C vengono espanse a 7 porte: HDMI (4K a 30 Hz), Thunderbolt 3 (4K a 60fps o 40Gb / s), USB-C, SD e micro SD e 2 porte USB 3.1. Inoltre, la porta USB-C consente di caricare fino a 100 W durante l'uso. Per 89 euro

Se hai solo una porta USB-C, HyperDrive ha anche il modello 7-in-1 (89,99 euro), con HDMI, USB-C, 2 x USB 3.1, SD e MicroSD e Audio Jack, ovvero Thunderbolt 3 porte; e l'11 in 1 (139,99 euro), con porte USB-C, VGA, HDMI, Mini DisplayPort, Gigabit Ethernet, 3 x USB 3.1, SD, microSD e audio.

Dock Belkin Express

  • Il meglio: versatile e funzionale, buon design

  • Il peggio: il prezzo

Un altro marchio riconosciuto come Belkin ha due adattatori USB-C, o meglio detto: un adattatore USB-C e un altro Thunderbolt 3, che offrono 8 porte da essi. Integra: 2 porte USB-C 3.1 (1a generazione), 3 porte USB-A, 1 porta HDMI, 1 porta Gigabit Ethernet, 1 porta audio (input / output), 1 cavo USB 3.1 da USB-C a USB -1m C incluso e alimentatore (100W) incluso.

Ha la funzione Power Priority che distribuisce in modo ottimale la potenza tra i dispositivi. Per il modello USB-C consente di collegare uno schermo Ultra HD tramite porta HDMI con una risoluzione di 4K a 30 Hz. Su Amazon per 229 euro.

Nota: alcuni dei link pubblicati qui provengono da affiliati. Nonostante ciò, nessuno degli articoli citati è stato proposto da marchi o negozi, la loro introduzione è stata una decisione unica del team di redattori.

Condividere none:  Analisi Divertimento La Nostra Selezione 

Articoli Interessanti

add