Google Home Mini vs Alexa Echo Dot: duello nella gamma di input degli altoparlanti intelligenti

Gli altoparlanti intelligenti sono già atterrati ufficialmente nel nostro paese. Pertanto, HomePod di Apple, Google Home di Google e Amazon con i suoi cinque dispositivi. Proposte delle più svariate in termini di design, specifiche, qualità del suono o assistenti vocali per conquistare il mercato. Gli altoparlanti intelligenti suscitano grande curiosità, ma molti utenti non sanno ancora cosa aspettarsi da questi dispositivi. Se questo è il tuo caso, un altoparlante di input intelligente è una buona idea.

Con Apple fuori questione in questa gamma economica, la battaglia è tra Google Mini ed Echo Dot. In questo articolo analizzeremo cosa possiamo fare con loro e quali sono le loro differenze e punti comuni.

Google Mini vs Echo Dot: confronto

Tabella riassuntiva delle specifiche tecniche:

Echo Dot Google Home mini Dimensioni 99mm (diametro) x 43mm (altezza). Peso 300 g. 98mm (diametro) x 42mm (altezza). Peso 173 g. Controllo Voce e pulsanti Voce e tocco Altoparlanti Altoparlante 41mm Driver da 40 millimetri con suono a 360 gradi Microfoni Quattro microfoni a lungo raggio Due Connettività Wifi dual band 802.11 a / b / g / n / ac (2.4 e 5 GHz) e Bluetooth A2DP e AVRCP. Presa jack da 3,5 mm Wi-Fi 802.11 (2.4GHz e 5GHz), Bluetooth 4.1, Google Cast Alimentazione Presa DC Micro USB LED Sì anello luminoso Sì (4) Altri Passa al microfono, al volume e alle azioni disattivati Passa al microfono muto Prezzo 59,99 euro 59 euro

Design

Entrambi i modelli presentano un design compatto, praticamente identico a forma di pillola che si adatta al palmo della tua mano. Tuttavia, mentre Google Mini è rivestito in tessuto a rete, questo materiale si trova solo sul lato di Echo Dot. Cosa copre l'area superiore del diffusore Amazon? La principale differenza progettuale tra l'una e l'altra: i pulsanti.

Ed è che sebbene entrambi i diffusori possano essere controllati dalla voce, la superficie di Echo Dot ha pulsanti che consentono di attivare l'assistente e altre azioni, regolando il volume e l'opzione per silenziare il microfono. Nel caso di Google Home Mini, dobbiamo guardare alla base per il pulsante per silenziare il microfono e modificare il volume facendo scorrere su un lato o sull'altro della base, un uso meno intuitivo che ti invita a controllarlo con la voce.

In termini di colori, Echo Dot offre una scelta di tre gradazioni di grigio e Google Home Mini è disponibile in grigio, nero e corallo. I due altoparlanti hanno luci a LED che si attivano quando sono in modalità di ascolto, solo che mentre in Google Mini ci sono 4 piccole luci in linea, la distribuzione di Echo Dot è anulare.

Connettività

Entrambi gli altoparlanti hanno il Wi-Fi sia in banda sia doppio (per i router più moderni) e con Bluetooth, sebbene in Google Home Mini sia specificata solo la versione Bluetooth 4.1 e in Echo Dot l'integrazione dei profili sia dettagliata A2DP e AVRCP, qualcosa che non è specificato nel relatore di Google.

A cosa servono questi profili Bluetooth Echo Dot? A2DP è il profilo di distribuzione audio avanzato, che consente la trasmissione di segnali audio stereo con una qualità superiore a quella offerta da altri profili come HSP e HFP. Il profilo AVRCP o telecomando audio e video viene utilizzato per inviare comandi dai controller ai dispositivi.

Un altro dettaglio importante: il controllo vocale di Echo Dot non è compatibile con i dispositivi Mac OS X o gli altoparlanti Bluetooth che richiedono un codice PIN. Allo stesso modo, Echo Dot ha un'uscita audio ausiliaria con un jack da 3,5 mm, che consente di collegarlo a un altro altoparlante più grande tramite questa porta. Nel caso di Google Home Mini, è possibile anche la connessione a un altro altoparlante più grande, ma tramite l'app Google Home.

Per quanto riguarda l'alimentazione, Google Home Mini deve essere collegato all'alimentazione mediante un cavo con una presa microUSB da 5 V a 1,8 A e l'Echo Dot con un adattatore di alimentazione da 15 W CC.

Suono

In assenza dell'esperienza di testare il suono dal vivo, possiamo solo prestare attenzione alle sue specifiche tecniche. Uno sguardo agli altoparlanti che compongono ciascuno dei modelli restituisce un altoparlante da 41 mm per Echo Dot e un trasduttore da 40 mm per Google Home Mini.

La differenza principale rispetto ai suoi fratelli maggiori sta nel suono: questi altoparlanti sono sufficienti per interagire con l'assistente vocale, ma non come uno stereo di casa.

In entrambi i casi, è abbastanza grande per interagire con gli assistenti vocali, ma insufficiente per essere il principale sistema audio in casa, quindi entrambi consentono la modalità multiroom.

Per quanto riguarda i formati compatibili, Echo Dot riproduce AAC / MP4, MP3, HLS, PLS e M3U e Google Home Mini fa lo stesso con HE-AAC, LC-AAC, MP3, Vorbis, WAV (LPCM), Opus. e FLAC.

Funzionalità e compatibilità

L'anima degli altoparlanti intelligenti sono i loro assistenti vocali e ciò che possiamo fare con loro. È importante notare che sebbene questi siano i rispettivi modelli di input da Amazon e Google, questo aspetto influenza essenzialmente le caratteristiche relative al suono come potenza, bassi e alti o frequenza.

Tuttavia, la funzionalità è identica. Cioè, Alexa farà lo stesso con Echo Dot come nel modello Amazon più completo, Echo Plus (149 euro). Allo stesso modo, le funzioni di Google Assistant sono le stesse in Google Home Mini e Google Home (149 euro).

Inoltre, entrambi i dispositivi possono accedere a "abilità" o azioni che ci forniscono ricette, notizie, prenotazioni, battute e molto altro. Sono anche in grado di rispondere a domande dirette come "che tempo fa", domande indirette o riflessi ad alta voce "che freddo fa" e funzionano come assistenti personali che impostano promemoria o allarmi. Senza andare oltre, qui puoi vedere cosa puoi fare con Alexa e anche cosa puoi fare con Google Home Mini.

Pertanto, sia Google Assistant che Alexa godono di un ampio ecosistema di alleanze con vari produttori, grazie al quale è possibile trovare dispositivi e gadget compatibili con entrambi gli assistenti.

Ecco una piccola tabella di riepilogo con i marchi e i dispositivi più frequenti che puoi controllare utilizzando Echo Dot o Google Home Mini:

Lampadine / spine Compatibile con Alexa Compatibile con Google Assistant Philips Hue sì sì LIFX sì sì Lightify sì Non Lampadine TP-Link sì sì Belkin Wemo sì sì D-Link sì Non Leviton (spine) sì Non Logitech sì sì

termostato Compatibile con Alexa Compatibile con Google Assistant Nido sì sì Ecobee4 sì sì Honeywell sì sì Sensi sì sì Netatmo sì sì Altri Compatibile con Alexa Compatibile con Google Assistant Roomba Sì* Sì* Neato sì sì Serrature di agosto sì sì IFTTT sì sì

  • Al momento solo negli Stati Uniti

Oltre alla connettività hardware, gli altoparlanti intelligenti possono anche connettersi ai servizi di streaming. Infatti, prima di decidere su un oratore o su un altro, è fondamentale sapere se è compatibile con diversi servizi di streaming:

Servizio di streaming Compatibile con Amazon Echo Compatibile con Google Home Spotify Premium sì sì Spotify gratuito Non sì Sintonizzarsi sì sì Pandora sì sì YouTube Red Non sì Google Play Non sì Amazon Music sì Non Amazon Prime Unlimited sì Non udibile sì sì Musica Apple Sì* sì di marea Non sì Soundcloud Non sì

* Via Bluetooth.

Pertanto, se utilizzi i servizi di Google o hai Spotify gratuitamente, Google Home Mini è l'opzione migliore. Se, d'altra parte, sei un utente dei servizi di streaming di Amazon, gli altoparlanti Echo sono i più adatti.

Prezzo

Una delle principali attrazioni di questi altoparlanti intelligenti è il loro prezzo. Ed è che Google Home Mini costa praticamente lo stesso: 59 euro per l'oratore Google e 59,99 euro per Echo Dot, sebbene entrambi avessero offerte di lancio. Inoltre, Amazon vende anche kit costituiti da Echo Dot e da alcuni elementi domotici, ad esempio con Philips Hue (104,99 euro) o con la presa intelligente Amazon (74,99 euro).

Nota: alcuni dei link pubblicati qui provengono da affiliati. Nonostante ciò, nessuno degli articoli citati è stato proposto da marchi o negozi, la loro introduzione è stata una decisione unica del team di redattori.

Echo Dot (3a generazione) - Smart Speaker con Alexa, panno antracite

Oggi in Amazon per 59,99 €

Condividere none:  Analisi Mobile La Nostra Selezione 

Articoli Interessanti

add