Dell raggiunge un accordo con Microsoft e pagherà le royalty quando si utilizza Android e Chrome OS

Si stima che Microsoft abbia circa 2.000 milioni di dollari all'anno in brevetti relativi ad Android. I produttori che utilizzano questo sistema operativo sui propri dispositivi devono pagare royalties per poter ottenere la licenza di tali brevetti, e questo ha fatto sì che Redmond abbia indirettamente inserito somme significative di denaro per questo concetto.

Ora quella realtà non si estende solo ai dispositivi basati su Android, ma anche a quelli che utilizzano il sistema operativo Chrome di Google. Ciò è dimostrato dall'accordo raggiunto tra Microsoft e Dell e che farà pagare a questi ultimi alcuni canoni per l'utilizzo di queste piattaforme, secondo Reuters. Le due società concederanno in licenza tra loro proprietà intellettuale relative a dispositivi Android e Chrome OS, e qui c'è una menzione speciale per i Chromebook che ultimamente sembrano guadagnare un certo interesse tra gli utenti.

Dell si unisce quindi alle grandi aziende che hanno già raggiunto accordi con Microsoft per l'uso di brevetti relativi ad Android, come Samsung, LG, HTC o Motorola. Altre aziende come Hon Hai (Foxconn) o ZTE hanno già firmato accordi nell'aprile 2013 per essere in grado di concedere in licenza brevetti su dispositivi basati su Android e Chrome OS.

Condividere none:  Analisi Mobile La Nostra Selezione 

Articoli Interessanti

add