Awair 2 misura l'umidità, la CO2 e persino le particelle sospese in casa: abbiamo testato questo rilevatore di qualità dell'aria commerciale

L'OMS ha messo in guardia in più di un'occasione sul ruolo che la qualità dell'aria ha nella nostra salute. Secondo le statistiche raccolte nel 2016, oltre 4,2 milioni di decessi prematuri sono dovuti a questo problema da soli.

Con l'arrivo dell'Internet of Things, alcune aziende hanno mirato alla qualità dell'aria per offrire i propri servizi con la premessa di migliorare la qualità della nostra vita. È possibile? Abbiamo testato un Awair 2, dal marchio omologa. Ci aiuterà a migliorare il nostro quotidiano?

Awair modello 2: questo è un misuratore di qualità dell'aria commerciale

Apro la confezione e il primo e il più sorprendente, anche se probabilmente non così importante, è la sensazione di una buona finitura che questo prodotto ha. Non sono una persona troppo squisita per alcuni dettagli. Sono più pratico. Tuttavia, ammetto che il livello di cura nella confezione è massimo. Il dispositivo stesso è molto elegante e bello, oltre che discreto. Lo apriamo e non ci resta che collegare la spina e il cavo. È qui che arriva la mia prima piccola delusione, anche se minuscola, e ora spiegheremo perché.

L'adattatore viene fornito con vari tipi di spine per l'Europa. Questo mi ricorda che il prodotto è americano, quindi è un dettaglio poterlo collegare ovunque tu sia. Cosa meno, penserà più di uno, ma si prendono la briga di inviarlo con entrambe le spine. È un dettaglio Il cavo di collegamento è da USB a micro USB di tipo C. Bene, è adattato ai tempi moderni. È anche lungo, ma non abbastanza lungo.

Come dicevo, questa è una piccola delusione. Dalle immagini e dalle descrizioni ero convinto che si tratta di un dispositivo wireless, ma non lo è. Sebbene il cavo sia molto lungo, limita dove puoi inserirlo in quanto hai bisogno di una spina relativamente stretta. D'altra parte, il dispositivo, sebbene visivamente corretto, ha marcatori leggermente piccoli, ma solo leggermente, il che può rendere difficile ottenere le informazioni "a colpo d'occhio" che si intende. Ma hey, non è importante, soprattutto considerando che il dispositivo stesso è piccolo.

A parte questi due dettagli, Awair è abbastanza bello e comodo da configurare e da usare (guarda i dati). Ha un'applicazione di cui abbiamo bisogno per configurarla tramite il nostro cellulare, necessariamente. Avremo anche bisogno del WiFi, come tutti gli oggetti dell'era dell'Internet of Things. Il processo è molto semplice e dovremo solo seguire alcuni passaggi, ovviamente creando un account. Ho già configurato il dispositivo in meno di sette minuti e in modo confortevole. Molto bene.

L'app è bella, elegante e pratica, molto vicino al dispositivo. Ti dà informazioni meteorologiche prese dalle stazioni locali, oltre a quelle dello stesso Awair. In esso scopro che la casella che mi dà le indicazioni ha anche altri due controlli touch per cambiare il tipo di informazioni. Penso che tutto sia in ordine. La sensazione generale è buona, il modo di visualizzare i dati, sia sul dispositivo che nell'applicazione. Ma è tempo di capire cosa stiamo vedendo e per cosa può essere usato nel nostro giorno per giorno.

Quali informazioni ci fornisce Awair 2?

Nella schermata principale possiamo vedere sei punteggi. Il più chiaro è il punteggio generale, che si ottiene dai parametri che misura. Si tratta di temperatura, umidità, quantità di anidride carbonica, quantità di "sostanze chimiche" volatili e particelle in sospensione. Le ultime tre, in particolare, sono legate alla salute secondo varie autorità. Ad esempio, l'OMS ha linee guida molto concise sulle concentrazioni e quantità massime consentite di particelle sospese o reagenti come protossido di azoto e di zolfo.

I livelli di CO2 sono associati a vari tipi di prestazioni, ma, soprattutto, un'alta concentrazione di questo gas può essere pericolosa (specialmente letale, se la concentrazione sale sopra determinati livelli, che si verifica in alcuni incidenti domestici). I prodotti chimici a cui Awair fa riferimento sono noti come composti organici volatili o COV. Questi servono come indicatori di reagenti organici volatili molto più pericolosi.

Esistono varie normative, molto mutevoli, a seconda dell'organismo che le applica e del paese in cui è stato realizzato. Per quanto riguarda i COV in casa, fino al consenso scientifico, raccolti da meta-analisi come questa dall'Istituto nazionale danese per la salute sul lavoro, hanno verificato che non vi sono prove della presenza di questi COV e della comparsa di malattie respiratorie o infame sindrome da ipersensibilità chimica.

In generale, il modello di qualità dell'aria fornito dal dispositivo è abbastanza completo. Tutti i dati, che posso verificare dopo alcuni giorni, vengono acquisiti direttamente dal dispositivo. In effetti, rileva i cambiamenti quando si aprono le finestre o si accende l'aria condizionata, quasi immediatamente. Fornisce molte informazioni. Potremmo quasi dire troppo, dal momento che la quantità di COV o la concentrazione di CO2 non sono parametri che potremmo considerare veramente utili nella valutazione dell'aria in una casa. Ciò ha un'eccezione, e cioè se lo utilizziamo come misuratore di anidride carbonica, che potrebbe avvisarci di un incidente imminente che potrebbe essere fatale. Se a questo aggiungiamo la possibilità di integrarci con servizi come Google, Alexa o IFTT, una buona programmazione potrebbe aiutarci a prevenire uno spavento (dare l'allarme o accendere l'aria condizionata, ecc.).

L'umidità è direttamente correlata alla sopravvivenza del virus e alla diffusione della malattia

Infine, le informazioni sull'umidità locale e sulle particelle sospese sono incredibilmente utili. L'umidità è direttamente correlata alla sopravvivenza del virus e alla diffusione della malattia (oltre al comfort). Le particelle per milione di meno di 2,5 micron sono collegate a tutti i tipi di malattie respiratorie e sono presenti nell'ambiente domestico. Questi parametri sono di gran lunga i più utili.

Cosa respiri e quando è di qualità?

Esistono numerose ricerche sulla qualità dell'aria in casa e in ufficio. Le linee guida stabilite da organizzazioni come l'OMS indicano che l'umidità e la temperatura, nonché la presenza di particelle sospese e alcuni agenti potenzialmente tossici come NO2, SO2 o O3 (nessuno misurato da Aiwair, tra l'altro) sono i principali Potenzialmente agenti di disagio.

Agli occhi degli organismi ufficiali, di tutti i parametri, il consenso basato su prove scientifiche specifica che né l'anidride carbonica, in una concentrazione normale, né i COV sono coinvolti in modo sicuro nella qualità della vita correlata all'aria.

In altre parole, che agli occhi degli organismi ufficiali, di tutti i parametri, il consenso basato su prove scientifiche specifica che né l'anidride carbonica, in una concentrazione normale, né i COV sono coinvolti in modo sicuro nella qualità della vita. legato all'aria. Tuttavia, diamo un'occhiata a un piccolo modello di misurazioni che ci consente di sapere cosa cercare e perché.

  • Temperatura: l'essere umano si muove a una temperatura ottimale tra 18 e 25 ºC. Oltre o sotto, provoca intorpidimento, disagio, disagio ... Se la temperatura scende molto di più, può verificarsi una situazione di ipotermia o ipertermia, ma ciò non è comune e questo contatore dell'aria non dovrebbe servire a controllare tali situazioni.

  • Umidità: l'umidità superiore al 50% può essere travolgente. È correlato a diminuzioni di produttività, disagio, problemi con il controllo della temperatura corporea ... ma anche con la diffusione di malattie e infezioni. Al di sotto del 40%, la secchezza può irritare le nostre vie respiratorie.

  • Anidride carbonica: CO2 in concentrazioni superiori a 30.000 parti per milione (o ppm) può causare soffocamento. Sebbene non vi siano dichiarazioni in tal senso da parte delle principali agenzie di regolamentazione, l'Istituto nazionale per la sicurezza sul lavoro degli Stati Uniti considera livelli superiori a 1.000 ppm come un segnale di scarsa ventilazione. In generale, è consigliabile mantenerli al di sotto di 600. Sebbene le serie di prove sul loro pericolo per la salute siano molto più alte, non è male come esempio, non superare questa cifra.

  • VOC: i composti organici volatili provengono da tutti i tipi di sostanze. Per quanto ne sappiamo, "potrebbero" avere effetti negativi, soprattutto perché alcuni sono precursori di organoreattivi volatili, che sappiamo essere pericolosi. Ma, proprio a causa di questa ipotetica relazione, ci sono poche prove riguardo al suo ruolo. Tuttavia, questi composti possono apparire in maggiore concentrazione in situazioni specifiche: quando si dipinge, usando determinati prodotti chimici, a seguito della decomposizione di alcuni materiali ... Non c'è chiaro consenso su questo.

  • Particelle in sospensione: chiamate anche PM 2.5 (o un altro numero, a seconda delle loro dimensioni), sono minuscole, impagabili. Tuttavia, sono direttamente correlati al peggioramento e alla comparsa di numerose malattie respiratorie, sia nelle vie aeree superiori che nei polmoni. Questi dovrebbero essere mantenuti ai livelli più bassi possibili, sempre. Sono normalmente misurati in microgrammi per metro cubo. Più vicino a zero, meglio è. Se superano i 50 microgrammi, ci troveremo in una situazione pericolosa. L'umidità può aggravare la tua condizione.

In generale, Awair registra gli intervalli limite stabiliti dalle autorità o dalle società e dalle entità che si sono preoccupati di effettuare tali misurazioni, indipendentemente dal consenso o dal livello di prove attuali. Questo, per la cronaca, il fatto che non vi sia un'enorme quantità di prove scientifiche al riguardo, non significa che non serva a misurare la qualità dell'aria. Come premessa generale, possiamo capire che più l'aria è pulita, meglio è. Ma può aiutarci a capire perché non dovrebbe ossessionarci in ogni caso. Il che ci porta al punto successivo.

Un rilevatore di qualità dell'aria come Aiwair mi aiuterà a migliorare la qualità della mia vita?

Non appena ho iniziato a configurare il dispositivo, l'applicazione mi ha chiesto per cosa volevo usare il rilevatore: in camera da letto, per produttività, per la sala da pranzo ... Trascorro un'enorme quantità di tempo nel mio ufficio, scrivendo e lavorando con vari computer . La polvere si accumula, ho diverse piante (una delle quali enorme) e una miriade di prodotti in plastica (che non mi preoccupano affatto). Quindi non ne dubito molto: vedremo come mi aiuta nelle mie ore di lavoro.

L'esperienza è stata molto curiosa: la prima cosa che ha fatto è di darmi un punteggio di settanta-qualcosa, senza raggiungere gli 80 che l'App considera ottimali. La ragione? Molto semplice: alta temperatura e umidità. Dopo aver calibrato il sensore VOC e misurato le condizioni nella stanza, il resto sembra a posto. Particelle leggermente più alte per milione (normale per la polvere).Controllo i dati di temperatura e umidità con altri misuratori che ho a casa e guardo anche i dati dei server locali che misurano la qualità dell'aria.

Sembra che l'Aiwair stia facendo il suo lavoro e lo stia facendo correttamente. Ma la domanda non è quella, ma come può aiutarmi a migliorare la mia vita quotidiana. Qui è dove brilla la sezione "suggerimenti" dell'applicazione. La società si è dedicata alla raccolta di una quantità abbastanza interessante di documentazione, compresa la ricerca scientifica, per contestualizzare le sue misurazioni. Questo si cristallizza in una serie di suggerimentiAbbastanza ovvio per chiunque abbia studiato i modelli di qualità dell'aria ma molto pratico per chiunque. Questo è probabilmente il più utile in assoluto.

In solo un paio di frasi, l'applicazione spiega che avere un livello di umidità elevato (come aveva già fatto) può portare a problemi di salute legati alla diffusione virale o alla comparsa di muffe infettive. Una rapida occhiata ai repository scientifici e mi sono imbattuto in molte ricerche confermanti, come questa recensione, abbastanza completa non tanto dai suoi autori ma dai suoi riferimenti ampi e ben scelti. Per risolvere il problema, mi dice, posso accendere l'aria condizionata. Inoltre, beh, sotto i travolgenti 31 gradi di questa giornata estiva. Detto fatto. E, Ecco! L'umidità e la temperatura iniziano a scendere a intervalli più adatti.

La cosa della temperatura era ovvia, ma quella dell'umidità, non tanto. Successivamente, inizio a esplorare vari rapporti e articoli in cui spiegano i valori di mantenere un'aria di qualità sul lavoro. Questi mostrano statistiche e valori supportati da studi, alcuni con più qualità, altri con meno. Ma il lavoro di documentazione è abbastanza buono. Mi imbatto in un articolo sulle allergie e sono stupito di quanto sia rigoroso nonostante il chiaro interesse commerciale. In effetti, sono convinto che i livelli di particelle nell'aria possano aiutarci a capire disagi non diagnosticati. Non è il mio caso, ma potrebbe essere quello di qualcun altro.

Utile ed efficace, ma non essenziale: l'opinione di Xataka

Ma questo non dovrebbe nemmeno andare alla testa. La qualità dell'aria è importante, ma soprattutto nelle persone con problemi respiratori. Per le altre persone, non dovrebbe essere un problema importante. Se lo è, non avremo bisogno di un contatore dell'aria per dirci che qualcosa non va nella nostra stanza. Sì, può essere utile quando si misurano circostanze molto specifiche: la quantità di particelle sospese, in una casa vecchia o molto sporca, in ambienti chiusi con fonti di CO2 ...

Questo potrebbe aiutarci in queste situazioni, ma non sembra così utile giorno per giorno. Questo è enormemente compensato, come abbiamo detto, per essere incredibilmente benefico nel controllare i parametri in caso di malattia. Secondo l'OMS, l'inquinamento atmosferico provoca in tutto il mondo (secondo i dati del 2016) oltre 4,2 milioni di morti all'anno. Sebbene la messa a fuoco e le conseguenze di questi non possano essere controllati con un dispositivo come Awair, questo ti consente di monitorare la qualità della tua casa.

Inoltre, ti consente di agire per cercare di migliorarlo, attraverso una consulenza ben documentata o integrando servizi esterni che collegano il contatore all'ecosistema di automazione domestica (se presente). In breve, non è un dispositivo essenziale, tutt'altro, ma può essere di grande aiuto in caso di patologie respiratorie o, semplicemente, un modo per mantenere statistiche affidabili di vari parametri relativi alla qualità dell'aria all'interno della casa.

Awair 2nd Edition. Vedi Invisible - Air Quality Monitor

Oggi su Amazon per € 179,99

Questo prodotto è stato rilasciato per essere testato da Awair. Può indagare sulla nostra politica di relazioni con le imprese.

Immagini | Webedia, Awair

Condividere none:  La Nostra Selezione Mobile Analisi 

Articoli Interessanti

add
close